William Hill IT Italiano

Tirreno-Adriatico 2018, terza tappa a Roglic: maglia azzurra a Thomas

La terza tappa della Tirreno-Adriatico con partenza da Follonica e arrivo sullo strappo finale di Trevi, viene vinta dallo sloveno Roglic

La terza tappa della Tirreno Adriatico, con partenza da Follonica e arrivo a Trevidopo 239 km, frazione più lunga delle sette in programma, con un tracciato molto impegnativo e 4 Gpm da scalare, ha regalato emozioni in serie con la vittoria finale dello sloveno Primoz Roglic che ha staccato tutti quando mancava un chilometro al traguardo. Cambia anche la classifica generale, con adesso il britannico Geraint Thomas del team Sky a guidare davanti a tutti.

Una frazione caratterizzata dalla lunga fuga iniziata già dopo pochi chilometri da Jacopo Mosca (Wilier – Selle Italia), Nicola Bagioli (Vippo – Vini Fantini – Europa Ovini), Sho Hatsuyama (Vippo – Vini Fantini – Europa Ovini), Dennis Van Winden (Isreal Cycling Academy) e Stepan Kurianov (Gazprom-Rusvelo). I cinque  fuggitivi hanno accumulato un vantaggio massimo di oltre 9 minuti. Fuga lunghissima dicevamo, ma terminata a pochi dall'arrivo. Ai meno cinque è il team Sky a prendere in mano la corsa e andare al comando. Nelle prime posizioni anche Fabio Aru e Vincenzo Nibali, ben coperti dai loro compagni di squadra.

Ecco poi decidersi la gara

Ad un km dall'arrivo a scattare è lo sloveno Primoz Roglic della Jumbo Lotto. Grandissima la sua azione che prende un buon vantaggio, tenuto sino al traguardo, superando brillantemente il durissimo strappo finale di Trevi con pendenze anche al 27%. Alle sue spalle sono arrivati il britannico Yates a 3" e il belga Benoot 6" a completare il podio. A seguire con 7" Geraint Thomas, poi il gruppo a 10" con Uran, Mikel Landa, Moscon, Bardet, Kelderman e Jungels. Fuori dalla top ten invece Aru, Nibali e Fromme

La classifica generale

In classifica generale guida quindi Geraint Thomas a pari tempo con Greg Van Avermaet, ma con migliore somma di piazzamenti. Poi a 3 secondi Chris Froome, a 8” Damiano Caruso e a 9” Michal Kwiatkowski in compagnia di Bob Jungels.

Per la giornata di sabato è in programma la quarta tappa, con partenza da Foligno e arrivo a Sassotetto dopo 219 km. Sarà la tappa  forse cruciale per assegnare la vittoria con un arrivo in salita di 14 km con pendenza molto impegnative (leggi anche calendario, date e altimetrie delle sette tappe).

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO, MA ANCHE TANTI ALTRI SPORT IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE 

Caso Froome, Cancellara: "Si faccia chiarezza" (video)



News correlate

Torna su