William Hill IT Italiano

Tirreno-Adriatico 2018, Kittel vince in volata la penultima tappa a Fano

Il corridore tedesco della Katusha-Alpecin concede il bis dopo la vittoria a Follonica nella seconda tappa, vincendo anche in quel di Fano

La sesta tappa della Tirreno Adriatico, con partenza da Numana e arrivo a Fano dopo 153 km, è stata vinta da Marcel Kittel della Katusha-Alpecin, con il velocista tedesco che si è messo alle spalle Peter Sagan e Maximiliano Richeze nella volata finale. Per lui si tratta del secondo successo, dopo la vittoria sempre in volata nella seconda tappa a Follonica. Non cambia invece la classifica generale, con al comando sempre il polacco Micheal Kwiatowski del Teal Sky con un vantaggio di soli 3 secondi su Damiamo Caruso della BMC.

LA FUGA INIZIALE

Una frazione caratterizzata dalla lunga fuga iniziata già dopo pochi chilometri da Marcus Burghardt (Bora-Hansgrohe), Krists Neilands (Israel Cycling Academy), Jacopo Mosca (Wilier Selle Italia) e Artem Nych (Gazprom-Rusvelo). I quattro fuggitivi hanno accumulato un vantaggio massimo di quasi 4 minuti. Sul GPM di Ostra però arriva l'attacco in solitaria di Marcus Burghardt, con la restante parte della fuga assorbita del gruppo a circa 50km dal traguardo di Fano.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

A quel punto è la Katusha Alpecin a prendere in mano le operazioni della corsa, tirando a tutta per riportarsi sull'unico superstite in fuga. In testa al gruppo si vedono anche Quick-Step Floors e Lotto NL-Jumbo. Ai meno 20km dall'arrivo c'è il ricongiungimento, con situazione di gruppo compatto. Nell'ultimo giro prima di arrivare a Fano, caduta tra i corridori di testa, con il coinvolgimento anche del colombiano Fernando Gaviria. A perdere terreno anche Peter Sagan, che compie un grande sforzo per ritornare nel gruppo di testa. Uno sforzo che lo slovacco paga a caro prezzo, dato che nella volata finale Kittel è più fresco e riposato, dando la zampata giusta e anticipandolo all'arrivo.

LA CLASSIFICA GENERALE

Nessun cambiamento come detto nella classifica generale: maglia azzurra ancora sulle spalle di Kwiatkowski, Caruso insegue è a 3″, con Landa a 23 secondi: tutto si deciderà martedì nella cronometro finale di San Benedetto del Tronto, di 10 chilometri, con il polacco favorito per la vittoria finale (leggi anche calendario, date e altimetrie delle sette tappe).

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO, MA ANCHE TANTI ALTRI SPORT IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE 

Puccio: "Sky, fammi fare il Giro nella mia Sicilia" (video)



News correlate

Torna su