Ciclismo, Nibali al lavoro per il Tour de France: il programma dello 'Squalo'

Dopo il successo alla Milano-Sanremo, il ciclista messinese non intende fermarsi e punta con decisione al prossimo Tour de France

Dopo aver trionfato alla Milano-Sanremo, Vincenzo Nibali ha cominciato la propria marcia di avvicinamento al prossimo grande obiettivo in calendario, il Tour de France. In vista di questa importante corsa, lo Squalo ha programmato tutta una serie di altre gare che gli permetteranno di arrivare al top al prossimo grande obiettivo. In questo senso l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport racconta quali saranno i prossimi impegni in programma.

Innanzitutto il 33enne debutterà il prossimo 1° aprile, domenica di Pasqua, al Giro delle Fiandre. Si tratta di una vera e propria scommessa, visto che il messinese fino a questo momento non ha mai partecipato a questa Classica monumento. Tuttavia dopo la vittoria nella Milano-Sanremo in solitaria, il ciclista azzurro vuole sognare in grande. Si correrà, ovviamente, per vincere, ma anche per prepararsi al meglio in vista della tappa sul pavé del prossimo Tour de France 2018.

Nibali in viaggio al Nord

Il Giro delle Fiandre non sarà ovviamente l’unico grande impegno in calendario per Nibali. Già domani l’atleta 33enne volerà a Innsbruck dove proverà il circuito del Mondiale assieme a Pellizzotti, De Marchi e al ct Cassani. Il 29 marzo è invece prevista la partenza per il Nord. Sarà questa l’occasione giusta per testare tre telai Scultura, a versione meccanica del DuraAce e le ruote Fulcrum in carbonio da 40 millimetri. Allo stato attuale permane, invece anche un dubbio su quali tubolari utilizzare, se quelli da 26 o da 28 millimetri.

Dopo sarà la volta del Giro dei Paesi Baschi, che si terrà dal 2 al 7 aprile. Poi toccherà all’Amstel Gold Race del prossimo 15 aprile, la Freccia Vallone del 18 e poi la Liegi-Bastogne-Liegi (22 aprile), dove spera di riuscire a cancellare la delusione del 2012. Dopo le Classiche del Nord, Nibali osserverà un periodo di stacco in modo da potersi preparare al meglio al Tour. Lavoro in altura a Teide dal 14 al 29 marzo, poi il Giro del Delfinato. Infine ci sarà un altro ritiro al Passo San Pellegrino che verrà seguito dalla partecipazione ai Campionati Nazionali oppure all’Adriatica Ionica. Una lunga marcia di avvicinamento che Nibali spera possa condurlo al Tour de France nella migliore delle condizioni possibili.

ULTIMI VIDEO ALTRI SPORT

Gli ultimi video dedicati allo sport, in continuo aggiornamento



News correlate

Torna su