William Hill IT Italiano

Giro d'Italia 2018, Fabio Aru: "Non sono favorito, sogno lo Zoncolan"

Il ciclista sardo vuole dire la sua in questo giro d'Italia. Ecco le sue dichiarazioni

Fabio Aru prenderà parte al giro d’Italia 2018 e vuole assolutamente ripartire da zero. Soprattutto dopo la delusione dello scorso anno. Infatti la sua Corsa Rosa non è proprio iniziata, per via dei problemi al ginocchio che lo hanno tenuto fuori dalla grande corsa. Ecco le dichiarazioni riportate da Oa Sport: Non riesco ancora a credere che ho dovuto saltare il Giro che partiva dalla Sardegna, evidenzia il ciclista azzurro, intervistato dal Corriere dello Sport. “Lo avevo aspettato tanto ed è stata una delusione pazzesca. Evidentemente era destino che andasse così”: Una delusione, visto che più di qualcuno lo aveva segnalato come favorito.

GIRO D’ITALIA, ARU: “NON SONO TRA I FAVORITI”

Le parole di Aru fanno però riflettere sulla condizione del corridore sardo. Lo stesso ciclista ha ammesso di sentirsi fuori dai favoriti, anche perché secondo i tre nomi fatti Dumoulin, Froome e Pinot possono fare la differenza. Lo stesso Aru sottolinea come la Corsa Rosa sia adatta proprio al ciclista dei Paesi Bassi, che nella scorsa edizione è salito sul gradino più alto del podio. Non è favorito per la vittoria finale, ma comunque non ha dubbi su quale tappa vuole vincere. Lo Zoncolan è nel mirino di Aru, almeno per una vittoria di tappa. Ma sarà una frazione davvero difficilissima, soprattutto perché arriva dopo moltissime fatiche.

Il ciclista classe 1990 è al suo quarto Giro d’Italia. Al suo esordio si è piazzato in 42a posizione, mentre nel 2014 è arrivato terzo. Nel 2015 ha ottenuto un ottimo secondo posto, mentre nella scorsa stagione ha rinunciato per via dell’infortunio al ginocchio. Nei Grandi Giri si è sempre piazzato bene: Al Tour è arrivato 13esimo e quinto, mentre nella vuelta ha trovato il quinto posto del 2014 e la vittoria nel 2015. Ora il ciclista sardo cercherà di replicare l’ottimo piazzamento di questi due anni.

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO, MA ANCHE TANTI ALTRI SPORT IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE   

TOUR 2018, LA GRAND BOUCLE CELEBRA ARU

Ecco il video tributo dedicato al ciclista sardo. 



News correlate

Torna su