William Hill IT Italiano

Giro d'Italia 2018, Froome: "I secondi persi non sono un problema"

Il britannico è intervenuto al termine della quarta tappa. In classifica generale Froome ha perso qualche secondo dalla maglia rosa

Chris Froome, l’uomo più atteso di questo Giro d’Italia. Ma il britannico ha perso qualche secondo nella tappa di oggi in classifica generale. Nonostante un inizio un po’ sottotono, il capitano del Team Sky è fiducioso. Ecco le sue parole ai microfoni di Rai Sport e riportate da OA Sport: Ero posizionato male nell’ultimo chilometro. Io però mi sento bene, ogni giorno sempre meglio. Le abrasioni non sono più un problema. Sono molto fiducioso in vista della tappa sull’Etna. Oggi è stata una frazione molto dura e nervosa, le strade erano un po’ pericolose. Sono contento di aver passato questo giorno senza incidenti. I secondi persi? Questa è la corsa, mi sto riprendendo dopo la caduta in Israele”.

GIRO D’ITALIA 2018, PARLA CHRIS FROOME

A quanto pare il britannico del Team Sky sembra essersi ripreso dalle abrasioni: durante il prologo di Gerusalemme, Froome era caduto durante la ricognizione. Qualche difficoltà sulla strada, ma nulla di che rispetto a quello che si aspettava. Attualmente è in ventesima posizione nella classifica generale a quasi un minuto di distacco dal primo posto. Al momento non sembra essere un problema, tutto si giocherà nelle prossime settimane.

Il corridore del Team Sky è dunque in buona forma, la tappa dell’Etna saprà dirci quali saranno le condizioni di tutta la squadra. Al momento dunque non ci sarebbero problemi, tranne qualche difficoltà sulla strada. Ma il Giro d’Italia è difficile, lo stesso corridore sapeva a cosa sarebbe andato incontro. La seconda settimana e le montagne decisive ci diranno veramente come reagirà Froome. E se le escoriazioni (e le strade in questo caso), saranno decisive.

ULTIMI VIDEO SPORT 

Rimani aggiornato con gli ultimi video sport proposti da SportNotizie 24



News correlate

Torna su