William Hill IT Italiano

Giro d’Italia 2018, 12ª tappa: a Imola s'impone Sam Bennett

La 12esima tappa del Giro d'Italia con partenza da Osimo e arrivo nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ha visto il successo di Sam Bennett

La dodicesima tappa del Giro d'Italia 2018, con partenza da da Osimo e arrivo nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, ha visto il successo in una volata atipica Sam Bennett, vincendo quasi per distacco. In classifica generale comanda sempre Samuel Yates con 47 secondo di vantaggio su Tom Dumoulin.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi chilometri dal via, parte la fuga di giornata, a portarsi in testa sono stati i seguenti corridori: Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-Csf), Manuel Senni (Bardiani-Csf), Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia). Il vantaggio massimo dei fuggitivi sul gruppo Maglia Rosa ha superato anche i 4 minuti. Gruppo che comunque ha tenuto sotto controllo la fuga, facendo stabillizare poi il ritardo sui 3 minuti.

A 70 km dall'arrivo, il gruppo inizia a ridurre il vantaggio dei fuggitivi, portandolo a soli 2 minuti. Pioggia battente sul percorso, passando per Cesena in direzione Imola. Un maltempo (con tanto di grandine) che inevitabilmente ha condizionato la corsa, specie nei 35 km finali in cui anche il vento è diventato grande protagonista. A 30 km dall'arrivo il vento "spezza" in più tronconi il gruppo principale, con una fuga ormai sempre più vicina a concludere la propria avventura. La Bora-Hansgrohe e la Lotto Soudal spingono a tutta, nel momento in cui vengono a conoscenza che tra gli attardati ci sono Viviani, Carapaz e Pozzovivo. Ai 23 km dall'arrivo sono 24 i secondi di ritardo.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

Ai meno 18 km dall'arrivo, c'è il ricongiungimento tra le due parti del gruppo (ma con Viviani sempre staccato), mentre in avanti c'è l'allungo di Tim Wellens che al passaggio sul traguardo di Imola, meno 15 dall'arrivo, transita con un vantaggio di 14 secondi. A questo punto però è l’Education First di Sacha Modolo a forzare l'andatura, raggiungendo Wellens a 10km dall'arrivo, con l'inizio della salita dei Tre Monti. Sul GPM scollinano Ulissi e Bentancur in prima e seconda posizione. I due rilanciano l'azione, venendo però raggiunti da Mohoric. Lo sloveno e Bentancur restano in testa sino a 600 metri dall'arrivo, poi parte lunghissimo l'irlandese Bennett che vince a mani levate.

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D'ITALIA 2018

ORDINE DI ARRIVO: 1. Bennet, 2. Van Poppel, 3. Bonifazio, 4. Roelandts.

CLASSIFICA GENERALE: 1. YATES Simon Philip MITCHELTON - SCOTT, 2. DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 0’47”, 3. PINOT Thibaut GROUPAMA - FDJ 01’04”, 4. POZZOVIVO Domenico BAHRAIN - MERIDA 01’18”, 5. CARAPAZ Richard TEAM MOVISTAR 01'56”.

Il calendario del Giro d'Italia 2018: percorso ufficiale, tappe e altimetrie

Giro 2018 - Simon Yates, sulle orme di Pantani



News correlate

Torna su