Giro d’Italia 2018, 17ª tappa: Viviani serve il poker a Iseo

Prima del gran finale, la 17esima tappa del Giro d'Italia con partenza da Riva del Garda ha visto il successo in volata di Viviani sul traguardo di Iseo

La diciasettesima tappa del Giro d'Italia 2018, con partenza da Riva del Garda e arrivo in quel di Iseo, ha visto il successo di Elia Viviani in volata. Per il velocista della Quick Step si tratta della quarta vittoria in questa edizione della corsa Rosa. In classifica generale non sono cambiate le cose, con Simon Yates sempre in testa e con la Maglia Rosa indosso con 56 secondi di vantaggio sull'olandese Tom Dumoulin. Adesso spazio alla tre giorni finale sulle montagne che stabiliranno la classifica definitiva.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi chilometri dal via e diversi tentativi, parte la fuga di giornata, a portarsi in testa sono stati i seguenti corridori: Quentin Jauregui (Ag2r La Mondiale), Francesco Gavazzi, Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec), Luis Leon Sanchez, Davide Villella (Astana), Giovanni Visconti (Bahrain-Merida), Giulio Ciccone (Bardiani-CSF), Krists Neilands (Israel Cycling Academy), Ruben Fernandez (Movistar), Salvatore Puccio (Sky), Alessandro De Marchi (BMC), Sebastien Reichenbach (Groupama-FDJ), Nathan Brown (EF-Drapac) e David De La Cruz (Sky). Vantaggio massimo attorno al minuto, ma con un gruppo non in vena di sconti.

Grandissimo lavoro della Bora-hansgrohe completamente schierata in testa al gruppo, per non far allungare i fuggitivi. Ripresi dopo alcuni km, sono stati Hermans, Luis Leon Sanchez e De Marchi a provare l'allungo, sfruttando il momento di stati in testa al gruppo. Ai meno 45 km dall'arrivo il vantaggio dei fuggitivi è salito a 1’40”. A quel punto le due ammiraglie della Bora-hansgrohe e della QuickStep hanno avuto un colloquio per stabilire la strategia da adottare.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

Tuttavia in testa al gruppo assieme alla Bora spinge a fondo la Lotto, col vantaggio dei quattro fuggitivi che si riduce a 20 secondi ai meno 20 km dall'arrivo. Gli ultimi due a resistere sono De Marchi e Luis Leon Sanchez, ripresi dal gruppo a 11km dal traguardo. Dopo alcuni tentativi a vuoto, è Maurits Lammertink della Katusha a provare il colpaccio e sorprendere tutti. Tentativo però neutralizzato ai meno 2,5 km dal traguardo, dove nel frattempo era arrivato un autentico nubifragio. Pioggia e strada bagnata che il gruppo incontra a poco più di un km da Iseo.

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D'ITALIA 2018

ORDINE DI ARRIVO: 1. Viviani, 2. Bennett, 3. Bonifazio, 4. Van Poppel.

CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA: 1. YATES Simon Philip MITCHELTON - SCOTT, 2. DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 0’56”, 3. POZZOVIVO Domenico BAHRAIN - MERIDA 03’11”, 4. FROOME Chris TEAM SKY 03'50”, 5. PINOT Thibaut GROUPAMA - FDJ 04’19”, 6. DENNIS ROHAN BMC RACING TEAM 05'04", 7. LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 05'37".

Il calendario del Giro d'Italia 2018: percorso ufficiale, tappe e altimetrie

Giro 2018 - La crono è di Rohan Dennis



News correlate

Torna su