Giro d’Italia 2018, 18ª tappa: Schachmann vince a Prato Nevoso, Yates arranca | La classifica generale

Con partenza da Abbiategrasso e arrivo in quota a Prato Nevoso, la 18esima tappa del Giro d'Italia ha visto trionfare il tedesco Schachmann

La diciottesima tappa del Giro d'Italia 2018, con partenza da Abbiategrasso e arrivo in quota a Prato Nevoso, ha visto il successo di Schachmann della Quick Step che faceva parte della fuga iniziale. In classifica generale sono invece cambiate le cose, con Simon Yates sempre in testa e con la Maglia Rosa indosso ma con soli 28 secondi di vantaggio sull'olandese Tom Dumoulin.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi chilometri dal via e diversi tentativi, parte la fuga di giornata, a portarsi in testa sono stati i seguenti corridori: Michael Morkov, Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors), Davide Ballerini, Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec), Christoph Pfingsten (BORA-hansgrohe), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Vyacheslav Kuznetsov (Katusha-Alpecin), Jos van Emden (LottoNL-Jumbo), Boy Van Poppel (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates), Giuseppe Fonzi e Alex Turrin (Wilier Triestina-Selle Italia). Il gruppo della Maglia Rosa ha lasciato fare, con un vantaggio massimo arrivato anche a 14 minuti.

Fuga lanciata verso il traguardo, anche perché in gruppo è andata a pesare, per la scelta di non tirare e non tenere sotto controllo i fuggitivi, la consapevolezza delle tante difficoltà da incontrare nelle tappe di venerdì e sabato.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

Entrati negli ultimi 30 km, il vantaggio dei fuggitivi ha superato i 15 minuti, con favoriti di giornata Cattaneo, Schachmann e Ruben Plaza. Dietro invece gruppo tirato dal Team Sky con Chris Froome magari pronto ad un'azione importante sull'ultima ascesa verso Prato Nevoso. Nel punto più duro della salita, è il tedesco Schachmann a provare l'allungo, con Cattaneo pronto sulla ruota del corridore della Quick Step. Inizialmente l'unico a tenere il passo dei due è Pfingsten della Bora Hansgrohe, poi anche l'altro favorito Ruben Plaza. Ai meno 2,5 km dall'arrivo il tedesco piazza uno scatto che solo Cattaneo riesce a neutralizzare. All'ultimo km, dopo tre scatti di Cattaneo, rientra anche Plaza. Ma Schachmann è il più fresco di tutti, allungando ai 500 metri dal traguardo e vincendo in solitaria.

YATES VA IN DIFFICOLTA' DOPO LO SCATTO DI FROOME

Ma è dietro che accade quello che non t'aspetti. Dumoulin attacca ai 3km dall'arrivo, Yates reagisce e sembra ancora una volta padrone del giro. Ma un secondo attacco lanciato da Froome, con Pozzovivo e Dumoulin sulle ruote del britannico, mette in difficoltà la Maglia Rosa che arranca e si stacca. Il risultato è che Yates perde 28 secondo al traguardo e il Giro è sempre più riaperto.

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D'ITALIA 2018

ORDINE DI ARRIVO: 1. Schachmann, 2. Plaza, 3. Cattaneo, 4. Pfingsten, 5. Marcato, 6. Morkov.

CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA: 1. YATES Simon Philip MITCHELTON - SCOTT, 2. DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 0’28”, 3. POZZOVIVO Domenico BAHRAIN - MERIDA 02’43”, 4. FROOME Chris TEAM SKY 03'22”, 5. PINOT Thibaut GROUPAMA - FDJ 04’24”, 6. LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 04'54". 7. DENNIS ROHAN BMC RACING TEAM 05'09".

Il calendario del Giro d'Italia 2018: percorso ufficiale, tappe e altimetrie

Giro 2018 - La crono è di Rohan Dennis



News correlate

Torna su