Giro d’Italia 2018, 20ª tappa: Nieve trionfa a Cervinia, Froome fa sua la corsa rosa | Classifica generale

La 20esima e penultima tappa del Giro d'Italia con partenza da Susa e arrivo in quel di Cervinia ha visto il trionfo di Nieve, mentre Froome tiene la maglia rosa

La ventesima e penultima tappa del Giro d'Italia 2018, con partenza da Susa e arrivo in quota a Cervinia, ha visto ancora grande spettacolo e il successo dello spagnolo Mikel Nieve. In classifica generale il britannico del Team Sky Chris Froome ha controllato Tom Dumoulin, confermandosi in Maglia Rosa e andando a vincere il primo Giro della sua carriera.

PARTE SUBITO LA FUGA

Dopo pochi chilometri dal via parte la fuga di giornata, questi i corridori ad avantaggiarsi: Matteo Montaguti (Ag2r La Mondiale), Francesco Gavazzi, Davide Ballerini, Manuel Belletti, Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Matej Mohoric, Giovanni Visconti (Bahrain-Merida), Giulio Ciccone, Enrico Barbin (Bardiani-CSF), Felix Grossschartner, Andreas Schillinger (Bora-hansgrohe), Matthieu Ladagnous (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy), Roman Kreuziger, Mikel Nieve (Mitchelton-Scott), Elia Viviani (Quick-Step Floors), Michael Woods (EF-Drapac), Maurits Lammertink, Tony Martin (Katusha-Alpecin), Koen Bouwman, Robert Gesink, Bert-Jan Lindeman (LottoNL-Jumbo), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), Valerio Conti, Vegard Stake Laengen, Marco Marcato (UAE Team Emirates), Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia). Inizialmente il vantaggio si è assestato sui 4 minuti sul gruppo Maglia Rosa.

Sulla prima asperità di giornata, il Col Tsecore, restano in vetta Nieve, Conti, Mohoric, Woods, Ciccone, Grossschartner, Brambilla, Lammertink, Bouwman e Gesink. E' Ciccone a scollinare per primo, con Gruppo attardato di 6 minuti e 30 secondi. All'inizio della seconda salita, c'è il colpo di scena con il francese Thibaut Pinot, terzo nella classifica generale, che va in profonda crisi e "precipita all'indietro". La salita di Saint Pantaleon vede davanti un Mikel Nieve in grande spolvero che stacca tutti e va via in solitaria. Lo spagnolo scollina per primo, con 1'37" su Ciccone, Gesink e Brambilla. Il gruppo invece addirittura oltre gli 8′ tirato da Luis Leon Sanchez. 

LA SALITA FINALE VERSO CERVINIA

L'ultima asperità di giornata, la salita verso Cervinia, viene iniziata ai meno 15km dal traguardo e con un Nieve con un grande passo. In gruppo è invece la Movistar a dettare il passo per Carapaz. Ma è Dumoulin a 6km dalla fine a provare l'allungo, con Froome subito pronto a ruota. L'olandese ci prova una seconda, terza e quarta volta, ma Froome non molla. Anzi ai meno 3 km dal traguardo è lui a prendere l'iniziativa, portandosi dietro Carapaz e Lopez. Davanti Nieve vince a mani levate, mentre dietro arrivano praticamente tutti assieme con Froome in assoluto controllo.

ORDINE DI ARRIVO: 1. Nieve, 2. Gesink, 3. Grosschartner, 4. Ciccone, 5. Brambilla, 6. Poels, 7. Froome, 8. Formolo, 9. Pozzovivo, 10. Carapaz.

CLASSIFICA GENERALE: 1. FROOME Chris TEAM SKY 86h 11’ 50”, 2. DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 0’46”, 3. LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 04'57", 4. CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 05'44", 5. POZZOVIVO Domenico BAHRAIN - MERIDA 08’03”, 6. BILBAO LOPEZ DE ARMENTIA P.ASTANA PRO TEAM 11'50", 7. KONRAD Patrick BORA - HANSGROHE86h 13’ 01”, 8. BENNETT George TEAM LOTTO NL - JUMBO 13'17", 9. OOMEN Sam TEAM SUNWEB 14'18", 10. FORMOLO Davide BORA - HANSGROHE 15'16".

Il calendario del Giro d'Italia 2018: percorso ufficiale, tappe e altimetrie

5 Curiosità sull'impresa di Froome al Giro



News correlate

Torna su