Tour de France 2018, ottava tappa: Groenewegen concede il bis

Il Tour de France ha mandato agli archivi l'ottava tappa con partenza da Dreux e arrivo a Amiens Métropole dopo 181 chilometri, ha visto vincere in volata ancora Groenewegen

Il Tour de France 2018, con partenza da Dreux e arrivo ad Amiens Métropole dopo 181 chilometri, ha visto il secondo successo consecutivo in volata nell'ottava tappa dell'olandese Dylan Groenewegen. La maglia gialla resta sulle spalle del belga Greg Van Avermaet, con 7 secondi di vantaggio su Geraint Thomas, dopo aver chiuso al terzo posto il traguardo volante di Loeuilly.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi chilometri dal via, parte l'ormai consueta fuga di giornata di questa edizione 105 del Tour de France. A portarsi in testa sono stati i seguenti corridori: Laurens Ten Dam (Sunweb), Marco Minnaard (Wanty) e Fabien Grellier (Direct Energie). Il gruppo maglia gialla lascia andare via i fuggitivi, i quali accumulano un vantaggio vicino ai 6 minuti.

Il gruppo passa sul primo GPM di giornata, la Cote de Pacy-sur-Eure, con un ritardo di 6’21” dai due uomini al comando, si perché nel frattempo Ten Dam lascia la fuga subito dopo lo scollinamento, facendosi riassorbire dal plotone. Questo è guidato da Antwan Tolhoek (LottoNL-Jumbo), Jelle Vanendert (Lotto-Soudal) e Tim De Clercq (Quick Step), un lavoro che fa calare vistosamente il vantaggio dei fuggitivi.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

A 50 km dal traguardo, il vantaggio della coppia al comando è di soli 2 minuti. Davanti al gruppo è la Quick Step a fare il grosso del lavoro, ovviamente per portare la tappa alla volata finale con Gaviria. A 15 km dall'arrivo però, dopo che Van Avermaet chiude terzo lo sprint di Loeuilly guadagnando un secondo di abbuono, arriva una brutta caduta a centro gruppo: coinvolti tra gli altri Martin, Alaphilippe, Zakarin e Laporte. A 8km dall'arrivo in testa c'è solo Grellier con 15 secondi sul gruppo, mentre dietro Daniel Martin ha un minuto di svantaggio. Per il fuggitivo il sogno si infrange a 6km dall'arrivo, con l'arrivo del plotone maglia gialla. Il gruppo è tirato dalla Lotto Soudal, poi sono solo scintille nella volata filata con Greipel e Gaviria. A quel punto Sagan sembra prendere il largo, ma è Groenewegen a risalire e superare prima lo slovacco e poi lo stesso Greipel andando a vincere. Dietro arrivano con 55″ di ritardo Martin, Zakarin e Alaphilippe. Poi la giuria penalizza sia Gaviria che Greipel, retrocedendoli in fondo al gruppo.

ORDINE DI ARRIVO: 1. Groenewegen, 2. Sagan, 3. Dekengolb, 4. Kristoff, 5. Demare, 6. Boudat, 7. Arndt, 8. Cavendish, 9. Lampaert, 10. Pasqualon.

CLASSIFICA GENERALE — 1. Van Avermaet, 2. Thomas a 7", 3. Van Garderen a 9", 4. Gilbert a 16", 5. Jungels a 22", 6. Uran a 49", 7. Valverde a 55", 8. Majka a 56", 9. Fuglasang a 57", 10. Porte a 57", 11. Landa a 59", 12. Yates 1'06"; 13. Froome a 1'06", 15. Nibali a 1'12", 19. Doumolin a 1'27".

Calendario Tour de France 2018: percorso, tappe e altimetrie della corsa francese

Tour, 7° tappa - Volata a Groenewegen, Sagan battuto



News correlate

Torna su