Tour de France 2018, decima tappa: trionfa Alaphilippe, Van Avermaet consolida la maglia gialla

La decima tappa del Tour de France, con partenza da Annecy e arrivo in quel di Le Grand-Bornand, ha visto il successo in solitaria di Alaphilippe

La decima tappa del Tour de France 2018, con partenza da Annecy e arrivo a Le Grand-Bornand dopo 158 chilometri, ha visto vincere Julien Alaphilippe, col francese che è arrivato sul traguardo in solitaria. La maglia gialla resta sulle spalle del belga Van Avermaet che, andato in fuga, ha aumentato il vantaggio, arrivando al quarto posto al traguardo.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi alcuni chilometri dal via, parte l'ormai consueta fuga di giornata di questa edizione 105 del Tour de France. A portarsi in testa sono stati i seguenti 21 corridori: Tony Gallopin (AG2R), Elie Gesbert e Amaël Moinard (Cofidis), Ion Izagirre (Bahrain-Merida), Jack Bauer and Daryl Impey (Mitchelton-Scott), Greg Van Avermaet (BMC), Julian Alaphilippe e Philippe Gilbert (Quick Step), Peter Sagan e Lukas Pöstlberger (Bora-Hansgrohe), Serge Pauwels e Tom-Jelte Slagter (Dimension Data), David Gaudu, Rudy Molard e Arthur Vichot (Groupama-FDJ), Robert Gesink (LottoNL-Jumbo), Lilian Calmejane e Rein Taaramäe (Direct Energie), Guillaume Martin e Thomas Degand (Wanty-Groupe Gobert).

I fuggitivi, compresa la maglia gialla, aumentano il vantaggio in maniera considerevole col passare dei chilometri. Dietro il gruppo è tirato esclusivamente dal team Sky, con Moscon e Rowe a farsi carico di un gran lavoro. Ci si attendeva tanto dalla scalata del Montée du Plateau de Glieres, 6 km all’11,2% di pendenza media, ultimi 1800 metri in sterrato. Ma succede in reatà nulla in gruppo, mentre davanti restano in 14: Van Avermaet, Calmejane, Pauwels, Izagirre, Moinard, Martin, Alaphilippe, Gallopin, Vichot, Gesink, Molard, Taaramaee, Gaudu e Gesbert con più di 7 minuti di vantaggio sul gruppo, a 70 km dal traguardo.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

La tappa inizia a scaldarsi per davvero sul temibile Col de Romme, GPM di prima categoria. 8,8 km all’8,9%. Una volta scollinato, discesa di 4 km e poi la scalata del Col de la Colombiere, prima della discena finale sino all'arrivo di Le Grand-Bornand. All'inizio del Col de Romme mancano 36km, con i fuggitivi che hanno 6 minuti di vantaggio sul gruppo. In cima al penultimo GPM scollina per primo Alaphilippe con pochi secondi di vantaggio su Taaramaee, a quasi un minuto invece Van Avermaet. Il gruppo prosegue senza strappi a 5'43".

Sul Col de la Colombier il francese Alaphilippe continua a spingere, allungando sensibilmente sul resto della concorrenza. Il corridore della Quick Step scollina, con solo altri 15 km tra discesa e pianura prima dell'arrivo, con 1'35" di vantaggio su Izaguirre e Taaramaee, ancora più staccati Van Avermaet e Pauwels a 2'15". Gruppo Froome, Nibali e Quintana segnalato a 4'30".

Nell discesa finale tutto sotto controllo, con la vittoria di Alaphilippe, davanti a Izaguirre e Taaramaee. Van Avermaet arriva con 1'44" di ritardo, il gruppo di Froome a 3'23".

ORDINE DI ARRIVO — 1. Alaphilippe, 2. Izaguiree, 3. Taaramaee, 4. Van Avermaet, 5. Pauwels, 6. Calmejane, 7. Daniel Martin, 8. Roglic, 9. Gaudu, 10. Thomas.

CLASSIFICA GENERALE — 1. Van Avermaet, 2. Thomas a 2'22", 3. Valverde a 3'10", 4. Fuglsang a 3'12", 5. Jungels 3'20", 6. Froome a 3'21", 7. Yates a 3'21", 8. Landa a 3'21", 9. Nibali 3'27", 10. Roglic a 3'36", 11. Dumoulin a 3'42".

Calendario Tour de France 2018: percorso, tappe e altimetrie della corsa francese

Tour, 9° tappa - Van Avermaet sempre in giallo



News correlate

Torna su