Tour de France 2018, 11a tappa: vince Thomas a La Rosière, sconvolta la generale

Il Tour de France ha mandato agli archivi anche l'11esima tappa con partenza da Albertville e arrivo in quota a La Rosière: a trionfare è stato Geraint Thomas

L'undicesima tappa del Tour de France 2018, con partenza da Albertville e arrivo in quota scalando la salita finale di La Rosière dopo 108,5 chilometri, ha visto vincere Geraint Thomas, col gallese che è arrivato sul traguardo in solitaria, superando negli ultimi 300 metri Mikel Nieve. La maglia gialla va sulle spalle dello stesso gallese del Team Sky, in ritardo Bardet, Quintana e Nibali quasi a 1 minuto da Thomas.

LA FUGA DI GIORNATA

Dopo pochi alcuni chilometri dal via, parte l'ormai consueta fuga di giornata di questa edizione 105 del Tour de France. A portarsi in testa sono stati i seguenti corridori: Damiano Caruso (BMC), Warren Barguil (Fortuneo-Samsic), Romain Sicard (Direct Energie) e Daniel Navarro (Cofidis). Ben presto però i quattro vengono raggiunti da una grande azione rilanciata da Van Garderen e Alaphilippe. Due Gruppetti ad inseguire ad 1', con un'altra trentina di corridori, mentre il gruppo Maglia Gialla a 4 minuti lascia fare.

All'inizio della scalata del Col du Pré, GPM Hors Categorie di 12,6 km al 7,7%, ma con diversi tratti tra il 9 ed il 10%, c'è il ricongiugimento tra Barguil, Alaphilippe e De Gendt, avantaggiatisi nella discesa precedente, con un gruppo composto da 25 corridori tra cui Gilbert, Pauwels, Van Garderen, Kangert e Izagirre. Qui finalmente la corsa si scalda, con la Movistar che prende in mano la situazione in gruppo ai meno 56km dall'arrivo. Un'azione studiata, con la maglia gialla Van Avermaet che si stacca e Valverde che parte al contrattacco a 54km dall'arrivo. A 47 km all’arrivo, restano in 13 al comando: Pauwels, Nieve, Barguil, Caruso, Kangert, Moinard, Frank, Izaguirre, Herrada, Atapuma, Valgren, Gesbert e Navarro. Ma dietro Valverde spinge in maniera forsennata, sfruttando poi la "sponda" del compagno di squadra Soler andato precedentemente in fuga. Così lo spagnolo guadagna 2 minuti sul gruppo Froome.

A 41km dall'arrivo anche Nibali rompe gli indugi, mettendo al comando del gruppo Franco Pellizzotti negli ultimi 4km della scalata del Cormet de Roselend. Un'azione che riduce ad un solo minuto in vetta al GPM il vantaggio di Valverde sul gruppo Froome e Nibali, con lo spagnolo a 2'10 dalla testa della corsa. In discesa parte anche Dumoulin col compagno di squadra Andersen, riportandosi a 15km dall'arrivo sulla coppia Soler-Valverde, con 50 secondi di vantaggio sul gruppo Froome-Nibali.

LA FASE DECISIVA DELLA TAPPA

In avanti restano in quattro a comandare con Barguil Caruso, Nieve e Valgren. A 9 km dalla fine, Nieve prova a staccare tutti, proprio nel momento in cui, Dumoulin lascia Valverde e Yates perde terreno dal gruppo Froome-Nibali, sotto l'impulso del Team Sky. L'olandese della Sunweb mantiene comunque 30 secondi di vantaggio su Froome.

A 5km dalla fine s'infiamma la corsa: scatto di Geraint Thomas che lascia la compagnia, portandosi su Dumoulin. Dietro Froome prova un paio di classiche "frullate", con Quintana e Bardet a inseguire. Nibali più in difficoltà. Poi da dietro arriva Daniel Martin che parte a 3km dall'arrivo e si porta dietro Froome, con gli altri in affanno. Ma negli ultimi metri accade l'incredibile, con Nieve che non ne ha più e si fa superare da Geraint Thomas. Dietro arrivano Dumoulin e Froome, più staccati a 1 minuto i vari Bardet, Nibali, Quintana e Roglic.

ORDINE DI ARRIVO — 1. Thomas, 2. Dumoulin, 3. Froome, 4. Caruso, 5. Nieve, 6. Daniel Martin, 7. Herrada, 8. Bardet, 9. Nibali, 10. Quintana.

CLASSIFICA GENERALE1. Thomas, 2. Froome a 1'25", 3. Dumoulin a 1'44", 4. Nibali a 2'14", 5. Roglic a 2'23", 6. Kruijswijk a 2'40", 7. Landa a 2'56", 8. Bardet a 2'58", 9. Quintana a 3'16", 10. Daniel Martin a 3'16".

Calendario Tour de France 2018: percorso, tappe e altimetrie della corsa francese

Tour, 10° tappa - Trionfa Alaphilippe, tregua tra i big



News correlate

Torna su