Milan-Arsenal: Gattuso prova a conquistare anche l'Europa

Il tecnico rossonero, promosso a pieni voti in Italia, è chiamato ora a superare l’esame europeo contro l’Arsenal

Quando è arrivato sulla panchina del Milan, Gennaro Gattuso ha ereditato una situazione davvero preoccupante: la squadra sembrava scollata, la condizione fisica era precaria ed il morale dei calciatori era ai minimi termini.
In effetti l’approdo di Ringhio in prima squadra è stato piuttosto complicato: al debutto sulla panchina del Milan dei grandi infatti, Gattuso è entrato nella storia del calcio italiano dalla porta sbagliata, regalando al Benevento il primo punto in Serie A. Il gol realizzato dal portiere Brignoli ha contribuito a rendere ancor più clamoroso il 2-2 conquistato dalla squadra campana, con il Milan che in quel momento sembrava incapace di vincere contro qualsiasi avversario.
Dopo quella 15esima giornata di Serie A, il Milan si è ritrovato a meno 17 punti dall’Inter di Spalletti, in una posizione di classifica davvero complicata: quando si tocca il fondo, spesso però ci si rialza e la squadra rossonera da quel momento ha iniziato una lenta, ma inesorabile risalita che oggi l’ha portata a sole 7 lunghezze di distanza dai cugini nerazzurri.

Milan-Arsenal: dopo aver convinto in Italia, Gattuso deve convincere in Europa

Oltre a risalire la classifica in Serie A, Gattuso è riuscito a portare il Milan in finale di Coppa Italia e lo ha fatto attraverso un percorso tutt’altro che semplice:  nei quarti di finale ha eliminato l’Inter in gara secca, con il gol di Cutrone che ha condannato i nerazzurri nei tempi supplementari. In semifinale invece, ha avuto la meglio della Lazio ai caldi di rigore, dopo aver concluso entrambe le sfide a reti bianche.
Gattuso dunque ha restituito al Milan convinzione e solidità difensiva, trasformandola in una squadra davvero difficile da battere.

Ora però il tecnico rossonero e la sua creatura sono chiamati a compiere un altro salto di qualità: vale a dire quello di ottenere risultati convincenti anche in Europa.
Se infatti è vero che il Milan è arrivato agli ottavi di finale dell’ex Coppa UEFA, è altrettanto vero che gli avversari incontrati nel corso del cammino europeo sono stati di livello tecnico troppo inferiore per poter considerare le vittorie ottenute come un test davvero probante in chiave europea.

Milan-Arsenal: battere i Gunners per sognare la vittoria finale

Ora però per la squadra rossonera ci sarà la prova del nove: a San Siro infatti stasera arriverà l’Arsenal di Arsene Wenger, una squadra in crisi di risultati, ma pur sempre pericolosa quando si tratta di affrontarla in campo europeo. I Gunners infatti – oltre ad avere più qualità - hanno sicuramente più esperienza rispetto all’undici di Gattuso e dunque, avere la meglio su Ozil e compagni, rappresenterebbe una sorta di esame di maturità per la squadra rossonera.
A quel punto, sognare di alzare al cielo l’Europa League – conquistando la qualificazione diretta alla prossima edizione della Champions League – potrebbe diventare un obiettivo davvero concreto per il Milan targato Gennaro Gattuso.

Gattuso: "Io da Pulcini rispetto a Wenger"



News correlate

Torna su