Gol e spettacolo all'Olimpico: Lazio-Salisburgo 4-2, i biancocelesti "vedono" la semifinale

Partita bellissima allo stadio Olimpico tra Lazio e Salisburgo, con la squadra di Inzagi che ha allungato nel quarto d'ora finale con Felipe Anderson e Immobile

La Lazio di Simone Inzaghi s'impone per 4-2 allo stadio Olimpico contro il Salisburgo, mettendosi in posizione di vantaggio in vista del ritorno dei quarti di finale di Europa League, in programma giovedì prossimo in Austria. Decisivi Lulic, Parolo, Felipe Anderson e Immobile, questi gli uomini a segno per i biancocelesti.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, la Lazio si affida in attacco a Ciro Immobile supportato alle spalle da Luis Alberto che ha vinto il ballottaggio con Felipe Anderson. A centrocampo Leiva, Parolo e Milinkovic Savic. Nessuna novità nel Salisburgo. Marco Rose si affida al tandem offensivo composto da Dabbur e Gulbrandsen mentre sulle corsie ci sono Haidara e Berisha.

PRIMO TEMPO, BERISHA RISPONDE  A LULIC

Il match inizia su ritmi forsennati, la Lazio impatta bene e all'8' passa in vantaggio: azione sulla destra di Basta che effettua un cross basso per Immobile. L'attaccante non impatta con la sfera, ma alle sue spalle c'è Lulic che segue l'azione e con un tocco di prima intenzione supera Walke. Il match è molto bello ed equlibrato, ma al 28' viene fischiato un rigore al Salisburgo: su segnalazione dell'addizionale, l'arbitro Hategan assegna la massima punizione per la squadra austriaca, sanzionata la sbracciata di Basta su Dabbur. Berisha si presenta dal dischetto e spiazza Strakosha. I biancocelesti s'innervosiscono e diventano frenetici, pur creando due ottime occasioni per riportarsi in vantaggio, con Milinkovic Savic. Il serbo prima si ostacola con Immobile, poi mette fuori un colpo di testa da ottima posizione. Primo tempo che finisce 1-1.



SECONDO TEMPO PIENO DI GOL E SPETTACOLO

Il secondo tempo si apre con la rete del 2-1 Lazio al 49': Lulic allarga sulla destra per Luis Alberto, lo spagnolo serve l'inserimento di Parolo in area di rigore. Il centrocampista trova un colpo di tacco favoloso che non lascia scampo a Walke. Il Salisburgo non molla, con Rose che indovina il cambio giusto al 71' inserendo Minamino. Il giapponese al primo pallone toccato fa 2-2: Parolo va a chiudere Dabbur dal limite dell'area, il pallone passa fra Radu e Luiz Felipe e arriva a Minamino che da pochi passi fulmina Strakosha. Ma il match cambia ancora direzione, con la Lazio a segno addirittura due volte nell'arco di 120 secondi. Al 74' arriva il 3-2: giocata straordinaria di Felipe Anderson che si infila fra due avversari, accelera su Caleta-Car e batte Walke con un piatto destro. Il Salisburgo sbanda e al 76' arriva anche il 4-2:  Lucas Leiva ruba palla sulla trequarti a Dabbur, avanza per vie centrali, allarga a sinistra per Immobile che col destro fulima Walke facendo esplodere l'Olimpico per la quarta volta.

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE       

Milinković-Savić: "Per ora penso solo alla Lazio"

Il centrocampista serbo della Lazio ha parlato in conferenza stampa del suo futuro.



News correlate

Torna su