Europa League, l'Atalanta sbanca Haifa: Hapoel travolto e qualficazione ipotecata

L'Atalanta fa suo il match di andata del terzo turno preliminare di Europa League, vincendo nettamente in Israele: fra una settimana il ritorno

L'Atalanta, dopo aver rifilato otto reti al Sarajevo, continua a regalare gol e spettacolo in Europa League. La squadra di Gasperini si è infatti imposta per 4-1 anche ad Haifa contro l'Hapoel, in Israele, nel match di andata del terzo turno preliminare. Tra una settimana la sfida di ritorno, ma la qualificazione è praticamente in cassaforte (leggi sorteggio e accoppiamenti spareggi/playoff Europa League).

ATALANTA DI RIMONTA NEL PRIMO TEMPO

Sul fronte formazioni, modulo 4-3-3 per l'Hapoel Haifa con Buzaglo e Ginsari a supportare Papazoglu come centravanti. Gasperini non cambia modulo rispetto a otto giorni fa, schierando il 3-5-2 per l'Atalanta con Gomez e Zapata a far coppia in attacco.

La prima frazione di gioco vede partire meglio l'Hapoel Haifa che al 7' si porta in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Tamas da sinistra si porta il pallone sul destro e scodella un ottimo cross, Buzaglo svetta indisturbato al centro dell'area di rigore e insacca sul palo più lontano. La reazione dell'Atalanta è veemente e al 18' arriva il pareggio: leggerezza di Sjostedt, che rinvia corto nel tentativo di liberare l'area, ne approfitta Hateboer, che raccoglie la sfera al limite e fulmina Setkus con un radente. L'Hapoel sbanda (Freuler colpisce una traversa) e al 21' Duvan Zapata completa la rimonta: giocata da fantasista di Tolói, che con un tocco delizioso trova un corridoio bellissimo per Zapata, che sfugge a Tamas e centra il bis con un diagonale vincente. L'Atalanta controlla la partita e porta il 2-1 all'intervallo.

SECONDO TEMPO, ATALANTA IN TOTALE CONTROLLO

Il secondo tempo si apre senza cambi ma con un'Atalanta ancora in grande controllo della situazione. Gli orobici vanno a caccia del gol che chiuderebbe subito i conti, ma la punizione di Gomez al 57' colpisce il palo interno e va fuori. Gasperini cambia qualcosa, inserendo prima Pasalic per Pessina e poi Barrow per Zapata. L'Atalanta insiste e al 65' arriva il 3-1: dopo un'azione bellissima tra Barrow e Toloi con respinta di Setkus, il brasiliano mette in mezzo per l'attaccante numero 99 che fa da torre, Pasalic a centro area è pronto e di testa non perdona. Nel finale di match arriva anche il 4-1 con Barrow, bravo a piazzare col destro in rete un pallone servitogli da Pasalic. Qualificazione ipotecata, Atalanta ancora travolgente (terzo turno preliminare Europa League 2018-2019: accoppiamenti e date).

ULTIMI VIDEO CALCIO ITALIANO



News correlate

Torna su