L'ex team principal della Renault è intervenuto duramente contro la Ferrari al termine del Gran Premio brasiliano vinto da Vettel

Una vittoria che fa gioire soltanto a metà. Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio del Brasile in programma nella giornata di ieri sul circuito di Interlagos, nonostante le sorti del mondiale fossero già segnate da settimane.

In questo finale di stagione la Ferrari può puntare soltanto a togliersi qualche "sfizio" e pensare già a sperimentare in vista della prossima stagione di Formula 1. La grande delusione per un campionato del mondo gettato alle ortiche è ancora vivida e la vittoria in Sud America serve ad addolcire quantomeno quella pillola amara da mandare giù dopo il successo di Hamilton. A pungere la Rossa questa volta ci ha pensato Flavio Briatore, intervenuto ai microfoni di Radio Rai per trattando diversi argomenti, tra cui la Nazionale italiana di calcio ma soprattutto di F1 a Gr parlamento.

L'ex team principal della Renault iridata ha espresso il suo parere riguardo alla gara di ieri e al Mondiale, quasi sminuendo la prestazione di Sebastian Vettel nella giornata di ieri: “Siamo tutti contenti della vittoria Ferrari, ma non scordiamo che mancava l’attore principale perché Lewis Hamilton partiva dai box… e abbiamo visto la rimonta che poi ha fatto”.

Inoltre, Briatore sottolinea di come la Ferrari abbia perso una grandissima occasione quest'anno e punta il dito contro i piloti: “La Ferrari ha avuto la possibilità di dare botta al sistema Mercedes, non c’è riuscita. La colpa è dei piloti, di chi altro? Si sono buttati fuori da soli a Singapore. Inutile dare la colpa a Verstappen, dovevano lasciarlo pensare… potevi tentare di sorpassarlo dopo e al massimo accontentarti di un secondo posto… Prendere zero punti è un problema. E lo è anche per il morale del team…”

Un fallimento scaturito da un problema di fondo, quello della gestione di Vettel e Raikkonen: "La Ferrari doveva gestire meglio i piloti, ai miei tempi quando Fernando lottava per il titolo ci sono state gare in cui gli ho consigliato di non ingarellarsi con le McLaren... Prenditi i punti del terzo posto… lasciali andare, non rischiare di farti buttare fuori”. “Per vincere il Mondiale ci vogliono due piloti - ha poi continuato Briatore -. La Ferrari oggi non li ha. Con Raikkonen il Mondiale costruttori non lo vinci mai. Prenderei subito Verstappen che è un vero gladiatore, l’unico talento vero della Formula 1 di oggi… A Singapore non poteva frenare per far passare le due Ferrari, corre per vincere una gara, gli altri correvano per il Mondiale. Non so cosa farà Marchionne, è imprevedibile, ma non ho nulla contro Arrivabene”.

E infine due parole anche su Fernando Alonso: “A Fernando basterebbe un mezzo motore… è ancora il più consistente e forte che c’è, non si rilassa mai. Speriamo nell’anno prossimo”.

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO (il gioco è vietato ai minori di anni 18). Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui