F1, Valtteri Bottas e i sogni di gloria: "Voglio battere Hamilton"

Il pilota finlandese lancia la sfida al compagno di squadra campione del mondo in carica: l'obiettivo quello di trionfare nella nuova stagione

Manca ancora un po' di tempo prima che la nuova attesissima stagione automobilistica di Formula 1 prenda definitivamente il via con il Gran Premio d'Australia in programma a Melbourne il prossimo 25 marzo, ma la lotta alla vittoria finale si infiamma sin da adesso. A poco più di un mese dalla prima prova del Mondiale 2018 infatti, è Valtteri Bottas a mettere un pizzico di pepe sulla nuova annata che verrà e che ci terrà compagnia per più di otto mesi: anche quest'anno saranno sicuramente Mercedes e Ferrari a contendersi il titolo di campione con l'incognita Red Bull alle loro spalle e con un Lewis Hamilton chiamato al non semplice compito di bissare il successo del 2017.

I sogni di gloria di Valtteri Bottas

Tra pochi giorni verranno presentate, in concomitanza, le nuove monoposto della Rossa e delle Frecce d'Argento (la SF70H della scuderia italiana e la W09 della Casa tedesca). Poi si, si potrà iniziare a prepararsi in vista della gara australiana. Il pilota finlandese ha dimostrato grande ambizione attraverso le parole rilasciate a Sky Sport in una videointervista, in cui lo stesso lancia la sfida al compagno di squadra Hamilton. Dopo l'avventura triennale alla Williams e un anno molto positivo alla corte di Toto Wolff, Bottas ambisce a ritagliarsi finalmente un ruolo da assoluto protagonista in questo 2018 e conta di lottare per il titolo: il trionfo finale è l'obiettivo primordiale del 28enne di Nastola.

"Sono stato sorpreso di quanto abbia dovuto imparare nella mia quinta stagione di Formula Uno - ha introdotto Valtteri -. Le persone nuove con cui mi sono trovato a confrontarmi in Mercedes nel 2017 mi hanno aiutato a fare un salto in avanti grandissimo come pilota. Sono stato lontano per ora dal raggiungere il vero obiettivo della mia carriera, e credo non sia necessario dirvi qual è, ma quest’anno spero di poter davvero lottare per il titolo. Mi sento pronto".

Non solo Vettel, Hamilton è avvisato

Avvisato dunque Lewis Hamilton, che nella stagione appena andata in archivio ha dimostrato di saper gestire ogni tipo di pressione tagliando il traguardo finale per primo a discapito di un Vettel e di una Ferrari artefice di un vero e proprio suicidio sportivo nell'ultima parte di stagione con una serie di errori rivelatisi fatali. Al termine dell'intervista Bottas ha parlato anche del suo compagno di squadra, elogiandolo per il suo operato e punzecchiandolo allo stesso tempo: 

"Lewis si è dimostrato fortissimo, in certi casi troppo veloce. Ma è il mio punto di riferimento per ripartire. Devo lavorare ancora ma credo che nessuno sia imbattibile e quindi questo è anche il mio obiettivo: batterlo". E sulla nuova stagione non ci sono dubbi: "La sfida più grande sarà primeggiare tra i top team che secondo noi saranno più vicini. Contro Ferrari e Red Bull soprattutto. Non credo ci aspetti una stagione facile. Abbiamo dimostrato lo scorso anno che la nostra macchina era un po’ capricciosa, abbastanza complicata da mettere a punto e quindi guidare. E’ vero, era veloce, ma sicuramente migliorabile. Quest’inverno alla Mercedes hanno cercato proprio di migliorare questo aspetto e spero che nel 2018 faremo meno fatica a trovare il setup giusto gara per gara".

Hamilton e Bottas vanno al circo... (VIDEO)

Ultime notizie Formula 1

  • 17 settembre 2018
  • 16 settembre 2018
  • 16 settembre 2018
  • 16 settembre 2018
show


News correlate

Torna su