La Formula 1 accende i motori. A Barcellona il via ai primi test ufficiali della nuova stagione

Sul Circuit de Catalunya scendono in pista le vetture che disputeranno il Mondiale 2018. Presentate Red Bull, Toro Rosso e Force India.

Kimi Raikkonen durante i test di Barcellona

Kimi Raikkonen durante i test di Barcellona

Finalmente i motori si sono accesi. Inizia ufficialmente oggi la stagione 2018 della Formula 1 con la prima sessione di test che andrà aanti fino a giovedì 1 marzo. Sul Circuyt de Catalunya, le scuderie testeranno il nuovo potenziale e le novità a partire dall'halo, il sistema di sicurezza di protezione della testa, reso ufficiale dalla FIA dopo i test avvenuti nella scorsa stagione. Il programma prevede che i primi test di Barcellona si svolgano da lunedì 26 febbraio a giovedì 1 marzo, per otto ore al giorno con orario 9-13 e 14-18. La sessione di test successiva, invece, per la cronaca l’ultima prima dell’inizio del Mondiale, si svolgerà dal 6 al 9 marzo sempre a Barcellona.

LA RED BULL SI RIMETTE IL VESTITO CLASSICO

La prima giornata di test è coincisa anche con le presentazioni di quattro vetture appartenenti ad altrettante scuderie. La più attesa era la Red Bull che si è presentata con la colorazione tradizionale, senza quindi riferimenti al nuovo partner Aston Martin. Quindi, nessuna vernice verde e gialla ma solo il classico blu opaco che nel 2017 abbiamo imparato a conoscere con tanto di toro rosso su sfondo giallo. Il nome Aston Martin è però presente nella parte anteriore della vettura e nel simbolo lungo tutta l’ala posteriore. L’halo è stato verniciato col colore di fondo della livrea. I piloti saranno ancora l'australiano Daniel Ricciardo e l'olandese Max Verstappen.

LA FORCE INDIA RESTA "PANTERA ROSA"

La Force India ha invece svelato la VJM11. Il team anglo-indiano, che lo scorso anno aveva centrato il quarto posto nella classifica costruttori, monterà anche quest’anno la power unit tedesca della Mercedes e si candida pure in questa stagione al ruolo di outsider con due piloti di talento come il francese Esteban Ocon e il messicano Sergio Perez. E' stato confermato il colore rosa che aveva esordito nel 2017. Anche l'halo è pitturato di rosa, mentre il musetto presenta due “narici” a differenza di quanto visto su altre monoposto. Il posteriore, invece, ricorda proprio quello della Mercedes, soluzione ideale per alloggiare i suoi propulsori. Nel primo giorno di test toccherà alla risreva Nikita Mazepin portare in pista la nuova nata.

TORO ROSSO CON LA ST13

Sul Circuit de Catalunya sono stati tolti i veli anche sulla nuova SRT13 della Scuderia Toro Rosso che nella stagione 2018 sarà affidata al francese Pierre Gasly e al neozelandese Brendon Hartley. Qualche giorno fa la scuderia di Faenza aveva già portato in pista la SRT13 a Misano per un filming day nel quale la power unit Honda aveva mostrato buona affidabilità chiudendo un centinaio di giri senza problemi. Questa è l'unica vettura a montare i propulsori Honda dopo il divorzio tra la casa giapponese e la McLaren avvenuto al termine della passata stagione. La linea ricorda quella dello scorso anno, ma c'è una grossa differenza nelle prese d’aria proprio per adattarsi al nuovo propulsore. La livrea, invece, conferma il blu elettrico e il rosso delle lattine Red Bull che resta lo sponsor principale.

LA HAAS RADDOPPIA LA PRESENTAZIONE

Aveva anticipato tutti lo scorso 14 febbraio presentandosi online, ma la Haas ha tolto i veli anche dal vivo poco prima di scendere in pista a Barcellona, con i due piloti, il danese Kevin Magnussen e il francese Romain Grosjean. Il motore, come avevamo anticipato, sarà ancora Ferrari, mentre lo sponsor Jack&Jones, brand d’abbigliamento assicurato da Magnussen, campeggia sull’alettone posteriore. Il musetto presenta la protuberanza che contraddistingue la maggior parte delle vetture anche in questa stagione.



News correlate

Torna su