William Hill IT Italiano

Nasce F1 TV: la nuova rivoluzione di Liberty Media

La proprietà della Formula 1 sta per lanciare la prima piattaforma "OTT" per seguire in streaming i Gran Premi e tanti contenuti multimediali

La nuova stagione automobilistica 2018 sta finalmente per prendere il via, con i piloti di tutte le scuderie impegnati nei primi test di Barcellona al fine di testare la potenza delle nuove monoposto presentate in queste ultime settimane. Fuori dalle piste il colosso americano della comunicazione e proprietario della Formula 1, Liberty Media, fa ancora parlare di sé dopo l'assai discussa abolizione delle "ombrelline" e il cambiamento dell'orario dei Gran Premi europei. Questa volta il gruppo di John Malone farà contenti tutti gli appassionati delle corse, visto l'annuncio della creazione di F1 TV, la nuova piattaforma OTT che consentirà di seguire in streaming le gare del massimo campionato di Formula 1 e non.

NASCE F1 TV, LA RIVOLUZIONE DI LIBERTY MEDIA

Una svolta epocale quella che verrà introdotta a breve da Liberty Media. con quest'ultimo che darà la possibilità ai gli streaming live privi di pubblicità di ogni tappa presente nel calendario della nuova Formula 1. Un servizio che rappresenta un grande investimento in ambito digitale da parte degli statunitensi e che fornirà inoltre l'accesso esclusivo a svariati contenuti multimediali riguardanti ogni Gran Premio, oltre che mettere a disposizione tutte e 20 le telecamere posizionate sulle monoposto di ogni pilota durante le sessioni di gara. E ancora feed unici, non presenti in nessun'altra piattaforma televisiva e personalizzati su vari livelli.

F1 TV avrà anche una versione "Pro" ossia dedicata a tutti coloro che decideranno di abbonarsi per avere a disposizioni altri contenuti inediti: prove, qualifiche e Gran Premi saranno seguiti da costoro in diretta, comprese anche le conferenze stampa pre e post gara anche dei campionati di Formula 2, GP3 Series e la Porsche Supercup. I prezzi saranno su base mensile e varieranno dagli otto ai dodici dollari, mentre le tariffe annuali verranno valutate in base al mercato.

I PAESI IN CUI ENTRERÀ IN VIGORE F1 TV

Per quanto concerne la portata di questa piattaforma, essa sarà disponibile in diversi paesi, tra cui Germania, Francia, Stati Uniti, Messico, Belgio, Austria, Ungheria e molte zone dell'America Latina, mentre in Italia F1 TV non sarà purtroppo disponibile. Nel Belpaese infatti i GP di Formula 1 si vedranno solo ed esclusivamente in diretta su Sky, con sintesi in differita su TV e 4 Gran Premi in diretta a partire da Monza. Le lingue disponibili saranno inglese, francese, tedesco e spagnolo. L'accesso sarà disponibile inizialmente da web e desktop, mentre le app mobile saranno introdotte gradualmente.

Un abbonamento minore (ossia a minor costo) sarà F1 TV Access e fornirà dati su tempi di gara in diretta con commenti e momenti salienti di ogni weekend. "Abbiamo definito la strategia delle trasmissioni per il 2018 con molte modifiche - ha commentato Sean Bratches, responsabile commerciale F1 -. Dall’Australia gli appassionati avranno telecamere che offriranno una migliore idea della velocità e nuovi spotter lungo la pista collegati con la regia per scegliere le zone topiche. Poi stiamo per lanciare la piattaforma streaming in Cina, Usa, America Latina, Messico Brasile, Germania, Francia, Belgio, Austria, Ungheria e alcuni Paesi nordici. È un progetto difficoltoso, ma abbiamo trovato l’accordo con i diritti ceduti a quei paesi: pensiamo sia un metodo vincente per il futuro".

LA SERIE A E TANTI ALTRI EVENTI SPORTIVI SONO VISIBILI IN STREAMING - LEGGI PER LE INFO

Il giallo... della nuova McLaren Renault (VIDEO)



News correlate

Torna su