F1, Ricciardo è una scheggia nel Day-2 di test a Barcellona

Il pilota della Red Bull si è imposto davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas in 1'18"047: solo quarto Vettel, qualche problema per Raikkonen

Ancora un'altra giornata di test a Barcellona in vista della prossima stagione di Formula 1 2018. Il Mondiale automobilistico è ormai alle porte, con i semafori che si spegneranno il prossimo 25 marzo nella prima tappa della stagione a Melbourne, in occasione del Gran Premio d'Australia. Tutte le scuderie si stano mobilitando nella speranza di raggiungere la quadratura giusta e la seconda settimana di prove sul circuito di Montmeló si sta dimostrando assai utile in questo senso.

Dopo una prima sessione scivolata via con condizioni atmosferiche avverse è stato Sebastian Vettel a far registrare il miglior crono nel Day-1 di prove. Quest'oggi invece la pista ha visto Daniel Ricciardo assoluto protagonista.

RICCIARDO UNA SCHEGGIA NEL DAY-2 DI TEST A BARCELLONA

Al termine delle prove il pilota australiano della Red Bull ha chiuso in prima posizione il Day-2, girando con un ottimo tempo di 1'18"047 di gran lunga migliore rispetto a quello ottenuto dal tedesco martedì. Un crono realizzato poco prima della pausa pranzo con mescole hyper soft, con la Red Bull che può dirsi soddisfatta dopo ben 165 tornate. "È stata una buona giornata, siamo andati ben oltre i nostri piani", il commento di Ricciardo dopo i test. "Dopo aver girato con le medie abbiamo montato le gomme più morbide, con le modifiche apportate che hanno subito funzionato. La temperatura della pista e la maggiore confidenza nella monoposto ci hanno permesso di svolgere un test reale".

Dietro di lui le due Mercedes di Lewis Hamilton e Vallteri Bottas, che, come di consueto, si sono avvicendati tra mattina e pomeriggio portando a casa rispettivamente un 1'18"400 e un  1'18"560 al termine di 172 giri.

VETTEL 4°, QUALCHE PROBLEMA PER RAIKKONEN

Sensazioni dunque positive per le Frecce d'Argento, che hanno dimostrato di sapersi adattare ad ogni mescola. Il quarto posto invece è di Sebastian Vettel, sceso in pista in mattinata anche a causa di un'indisposizione del compagno di squadra Kimi Raikkonen non al meglio della forma in nottata: 1'19"541 il tempo realizzato dal tedesco con le soft, mentre il finlandese ha dovuto accontentarsi della nona piazza (1'20"242) al termine di 46 giri sostenuti nella sessione pomeridiana. Top 5 chiusa dalla Toro Rosso di Hartley, mentre ancora problemi per la McLaren e per Alonso, che malgrado un sesto posto finale ha dovuto fermarsi al mattino per la rottura del motore e conseguente perdita di olio della sua monoposto.

Il riassunto della seconda giornata:

1 Ricciardo Red Bull 1m18.047s
2HamiltonMercedes1m18.400s
3BottasMercedes1m18.560s
4VettelFerrari1m19.541s
5HartleyToro Rosso1m19.823s
6AlonsoMcLaren1m19.856s
7SainzRenault1m20.042s
8GrosjeanHaas1m20.237s
9RaikkonenFerrari1m20.242s
10StrollWilliams1m20.349s
11HulkenbergRenault1m20.758s
12OconForce India1m20.805s
13LeclercSauber1m20.919s
14SirotkinWilliams1m22.350s

Ultime notizie Formula 1

  • 16 luglio 2018
  • 08 luglio 2018
  • 08 luglio 2018
  • 08 luglio 2018
show


News correlate

Torna su