Verstappen: "Il GP d'Australia è stato noioso, avrei spento la tv"

Il pilota olandese della Red Bull ha espresso in modo polemico il suo parere sul Gran Premio d'Australia vinto da Sebastian Vettel

Il primo atto della nuova stagione di F1 si è concluso in Australia, con la vittoria di Sebastian Vettel che ha tagliato il traguardo prima dei Lewis Hamilton e di Kimi Raikkonen.

Quello che si è corso sul circuito di Melbourne non è di certo stato uno dei Gran Premi più divertenti che la Formula Uno abbia conosciuto nel corso degli ultimi anni, ma d'altro si sa come il circuito australiano non consenta ai piloti di effettuare molti sorpassi, riducendo di fatto la gara ad un gioco di strategie che vengono studiate direttamente dai box. 

Tra le delusioni del primo appuntamento stagionale delle corse a ruote, c'è sicuramente Max Verstappen, autore di uno dei suoi soliti errori nella prima parte della gara. 

Gp Australia, Verstappen senza mezzi termini: "Che noia!"

Dunque Max Verstappen ha deluso in Australia, rendendosi protagonista di un testacoda nelle prime battute di gara che ha di fatto compromesso la sua domenica, conclusa al sesto posto.

Il pilota olandese è tornato a parlare del GP d'Australia e - intervenendo ai microfoni di Motorsport.com  - si è espresso come al solito in modo molto schietto: "Il GP australiano è stato noioso. Da tifoso avrei spento la TV. Ero sempre con il Drs (l'ala mobile n.d.r.), ma non ho potuto fare assolutamente nulla. Le Ferrari? Credo che siano state solo fortunate ad arrivare davanti a noi".

Infine un commento sul circuito di Melbourne: "Non era possibile superare. Guarda Hamilton e Vettel, la stesso vale per Alonso. Erano molto più lenti, ma anche se giravo un secondo e mezzo più veloce non ho potuto superarli".

Verstappen: "Auto competitiva"

Alla vigilia della stagione Max Verstappen aveva parlato della nuova Red Bull, definendola un'auto assolutamente competitiva. 



News correlate

Torna su