F1, le sensazioni di Vettel e Raikkonen in vista del GP del Bahrain

Dopo la doppietta sul podio di Melbourne i due piloti della Ferrari fanno il punto sulla prossima tappa del Mondiale di Formula 1 in Bahrain

L'esordio a Melbourne, nel corso del Gran Premio d'Australia, non poteva essere dei migliori per la Ferrari. L'avvio di stagione della Rossa è stato indubbiamente col botto, con una grande doppietta sul podio al termine di una gara combattuta con la Mercedes di Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica si è dovuto accontentare di un secondo posto dietro al rivale Sebastian Vettel, in grado di rubare il primato al britannico con una grande strategia attuata in regime di virtual safety car. La stagione però è ancora lunga e anche se la prima battaglia è andata in favore della scuderia italiana non è detto che nel corso del GP del Bahrain le cose vadano per il verso giusto.

GP BAHRAIN, LE SENSAZIONI DI VETTEL E RAIKKONEN

I piloti di Formula 1 sono pronti a ripartire in vista della seconda tappa del Mondiale 2018, in programma da venerdì prossimo con libere e qualifiche, sino alla gara di domenica sul circuito "Sakhir" di Manama, in Bahrain. Le Frecce d'Argento vorranno prendersi una rivincita nei confronti dei rivali numero uno, ma occhio anche alle Red Bull di Ricciardo e Verstappen, con il primo reduce da un ottimo quarto posto in Australia. Per quanto riguarda la Ferrari, il potenziale sella SF71H non è stato ancora espresso del tutto, e i due piloti del Cavallino rampante dovranno fare di tutto per migliorarsi ulteriormente. 

Le sensazioni non possono essere che positive dopo la prima prova a Melbourne. Seb infrangerà il muro del 200° Gran Premio e l'obiettivo è farlo lasciando il segno ancora una volta. “Credo che quest’anno abbiamo una macchina migliore - ha detto Vettel ai microfoni -, ma dobbiamo farla funzionare sfruttando tutto il suo potenziale. All’inizio dell’anno è normale non conoscere a pieno la vettura. Ovviamente il tempo che abbiamo in pista per provare è limitato, ma abbiamo delle idee che proveremo qui. Noi guardiamo a noi stessi, cerchiamo di migliorare e ho fiducia, dal momento che la macchina ha potenziale.

Dall'altra parte anche Raikkonen si dice contento dell'avvio di stagione: "Sono felice di come abbiamo iniziato la stagione, ma dobbiamo continuare a lavorare molto, abbiamo alcune cose da migliorare e speriamo di ottenere un buon risultato anche questa volta con entrambe le macchine". 

IN BAHRAIN LA PRIMA GARA IN NOTTURNA

In Bahrain assisteremo alla prima gara in notturna, in un circuito che negli anni è stato quasi sempre favorevole alla Ferrari. Lo dimostrano i cinque successi ottenuti dal 2004 ad oggi e il trionfo di Vettel nella scorsa edizione 2017. Bissare il successo di un anno fa sarebbe una sorta di "benedizione" per il tedesco e la Ferrari che non potrebbe chiedere di meglio.

Ferrari SF71H, cosa ne pensano Vettel e Kimi (VIDEO)

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen parlano della nuova monoposto Ferrari ancora tutta da scoprire. Il potenziale è sicuramente unico.



News correlate

Torna su