F1, GP Cina 2018: Lewis Hamilton il più veloce nelle libere

Il pilota della Mercedes ha fatto segnare il miglior tempo sia nella prima sia nella seconda sessione. Vettel: "Ferrari non ancora perfetta"

Lewis Hamilton durante prove libere Gp Cina - Reuters

Lewis Hamilton durante prove libere Gp Cina - Reuters

Il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, è stato il più veloce nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di Cina, terzo appuntamento stagionale della Formula 1 che si corre sul circuito di Shanghai. Il britannico della Mercedes ha chiuso in testa la seconda sessione, caratterizzata anche da un po' di pioggia, col tempo di 1'33"482, alle sue spalle la Ferrari di Kimi Raikkonen a 7 millesimi mentre terza si è piazzata l'altra Mercedes guidata da Valtteri Bottas a 33 millesimi. Quarto Sebastian Vettel su Ferrari che ha chiuso le libere del venerdì a 108 millesimi dall'inglese. A seguire la Red Bull di Max Vertsappen, la Renault di Nico Hulkenberg, quindi la Haas di Kevin Magnussen. Tutti i piloti di vertice hanno corso con gomme ultrasoft.

Hamilton già veloce nella prima sessione

Chi pensava che Hamilton fosse in difficoltà dopo soli due gran premi in questa stagione è stato servito. Il driver di Stevenage è partito fortissimo già nelle prime libere a Shangai fermando le lancette del cronometro sull'1'33"999, precedendo addirittura di 4 decimi il ferrarista Kimi Raikkonen, che ha girato con il tempo di 1'34"359 malgrado le gomme ultrasoft rispetto alle soft montate da Hamilton. Anche nella prima sessione terzo tempo per Valtteri Bottas che ha chiuso in 1'34"457. Sebastian Vettel, vittorioso a Melbourne e in Bahrain, è invece rimasto attardato: sesto in 1'34"861 alle spalle delle due Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, rispettivamente al traguardo in 1'34"537 e 1'34"668.

Vettel vuole una Ferrari perfetta

"Penso che in questo circuito sia importante il feeling con la pista e la macchina e trovare il giusto set up", ha detto Sebastian Vettel, quarto al termine della seconda sessione e leader del mondiale. "La pista è lunga e le gomme sono difficili da gestire, quindi tutto sommato sarà dura. Siamo però piuttosto vicini (alla Mercedes, ndr) e possiamo migliorare ancora". Sulla vettura ha aggiunto: "Non è ancora la macchina che mi piace, in Australia ho faticato di più rispetto al Bahrain, e siamo alla ricerca dell'assetto ideale per far sprigionare la sua potenzialità. Oggi è stata altalenante".

Più soddisfatto Kimi Raikkonen: "E' andata piuttosto bene, anche se c'è stato traffico e potevo andare più veloce sul giro secco. Ci siamo fatti un'idea su di noi e vedremo cosa può succedere domani, anche se non so se potremo lottare per la pole con la Mercedes".

GP Cina, la race preview

Numeri, curiosità e statistiche del Gp della Cina in programma domenica 15 aprile 2018.



News correlate

Torna su