Bottas al GP d'Ungheria tiene un profilo basso: "Ferrari e Red Bull favorite"

Il pilota finlandese arriva all'Hungaroring con il rinnovo del contratto. "Questo mi rende ancora più fiero del fatto che hanno scelto me e non un altro pilota"

Valtteri Bottas, Formula 1 - Reuters

Valtteri Bottas, Formula 1 - Reuters

Valtteri Bottas si prepara al GP di Ungheria, l'ultimo prima della sosta estiva, con in tasca il rinnovo formato con la Mercedes. Un fatto che sicuramente garantirà al pilota finlandese di affrontare l'Hungaroring con rinnovata fiducia. "A questo punto della stagione è positivo sapere cosa farai l'anno prossimo" ha detto il finnico in conferenza stampa. "Io sono molto contento e molto fiero di far parte di questa squadra. Sicuramente il team ha valutato tutte le opzioni e questo mi rende ancora più fiero del fatto che hanno scelto me e non un altro pilota". Intanto la Ferrari è in silenzio stampa.

PILOTA MOTIVATO NONOSTANTE I RISULTATI

Bottas ha spiegato: "Sono riuscito a migliorare parecchio lo scorso anno e a portare questi miglioramenti nella mia guida in questa stagione. Questo non si riflette nella mia classifica ma la squadra conosce le mie prestazioni e conosce i miei miglioramenti" ha aggiunto il finlandese che per domenica ha mantenuto un profilo basso: "Viste le caratteristiche dell'Hungaroring e della nostra monoposto non possiamo considerarci i favoriti ma possiamo comunque lottare con Ferrari e Red Bull. Poi in questa stagione abbiamo visto delle gare piuttosto folli e quindi possiamo anche aspettarci una lotta serrata. Se faremo il nostro meglio possiamo aspettarci dei risultati positivi".

IL SILENZIO DELLA FERRARI

Bandiere a mezz'asta a Maranello così come sull'Hospitality all'Hungaroring. La scomparsa del presidente Sergio Marchionne ha profondamente colpito tutti gli uomini in rosso, dai piloti ai manager, agli ingegnieri, fino all'ultimo dei meccanici. Il lutto al braccio e quello che campeggerà sulle SF71H-H di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sono il segno di rispetto e soprattutto di profondo dolore per la scomparsa di un presidente che era il primo tifoso della Ferrari. Nessun componente della Scuderia Ferrari ha parlato nel pre-gara del Gran Premio di Ungheria, in segno di rispetto per la morte di Marchionne. Per questo motivo Kimi Raikkonen che era tra i piloti che dovevano partecipare alla conferenza stampa FIA del giovedì, non si è presentato.

LE MESCOLE PER INTERLAGOS

Intanto, Pirelli ha annunciato oggi le mescole per il Gran Premio del Brasile, in programma dal 9 all'11 novembre. Si tratta delle White Medium, delle Yellow Soft e delle Red Supersport. Secondo i regolamenti, ogni pilota ha l'obbligo di conservare per la Q3 un set della mescola più morbida tra quelle nominate. Tale set andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per la Q3, mentre sarà a disposizione di tutti gli altri piloti per la gara. Ogni pilota dovrà portare entrambi questi set in gara. I team sono liberi di scegliere i 10 set rimanenti, per un totale di 13 set a disposizione per il weekend.

GP di Ungheria - La Race Preview

Numeri, statistiche e curiosità del Gp di Ungheria 2018 che si correrà sul circuito dell'Hungaroring domenica 29 luglio.



News correlate

Torna su