La McLaren ha scelto il giovane Norris. Completa il line-up con Carlos Sainz jr.

Il 18enne inglese Lando Norris e lo spagnolo Carlos Sainz al posto dell'ex campione del mondo Fernando Alonso e di Stoffel Vandoorne.

McLaren - Reuters

McLaren - Reuters

Rivoluzione in casa McLaren. Nella prossima stagione non ci saranno più l'ex campione del mondo, lo spagnolo Fernando Alonso, che già tempo fa aveva annunciato il ritiro, e il belga Stoffel Vandoorne. Al loro posto l'altro spagnolo Carlos Sainz jr. e soprattutto una giovane guida, appena 18 anni, l'inglese Lando Norris. L'annuncio è arrivato dalla McLaren che ha così completato, in pochi giorni, il proprio schieramento per la prossima stagione. Il 18enne britannico ha firmato un accordo pluriennale con il team di Woking e conosce molto bene l'ambiente visto che è cresciuto nel 'McLaren Young Driver Programme'.

UN 'MODELLO VERSTAPPEN'

Così come fece la Red Bull nel 2015 affidandosi a un giovanissimo Max Verstappen, anche la McLaren ha deciso di adottare la 'linea verde'. I britannico classe 1999 quest'anno ha corso in Formula 2 con la Carlin Motorsport, era già collaudatore della squadra e terzo pilota ufficiale, e scendendo in pista al posto di Alonso nelle prove libere del Gran Premio del Belgio realizzò un tempo migliore rispetto a quello di Vandoorne. "Essere annunciato come pilota ufficiale della McLaren è un sogno che diventa realtà anche se faccio parte del team da qualche anno. Ringrazio tutti per questa fantastica opportunità e per aver creduto in me, sono grato e cercherò di ripagare la fiducia che la squadra ha riposto in me. Per ora, resto concentrato sul campionato di F2 e voglio vincere il titolo prima di dedicarmi alla McLaren a tempo pieno", sono state le prime parole di Norris dopo l'annuncio.

L'ADDIO A VANDOORNE

Per uno che arriva ce n'è uno che parte e così l'annuncio di Norris esclude automaticamente Vandoorne dal progetto dell'anno prossimo. A commentare l'addio al belga è stato Zak Brown: "Non gli abbiamo fornito gli strumenti per dimostrare il suo valore, sappiamo quanto talento abbia - le parole dell'ad McLaren -. La sua etica del lavoro è impressionante, gli auguriamo il meglio qualsiasi cosa farà". Quindi il benvenuto a Norris: "Parte integrante del nostro piano di rilancio, ha già sviluppato una forte relazione con il team".

Anche Vandoorne ha scelto una nota per commentare il suo addio: "Sono molto grato alla McLaren per avermi dato fiducia in questi cinque anni (aveva iniziato nello Young Driver Program, ndr), anche se non abbiamo raggiunto il successo che ci auguravamo me li sono goduti. Darò il massimo in queste ultime sette gare e poi vi annuncerò cosa farò in futuro".



News correlate

Torna su bet