Augusta Masters 2018, Patrick Reed conquista il suo primo Major: Molinari 20°

Il golfista statunitense ha trionfato nel primo torneo "che conta" della stagione precedendo i connazionali Fowler e Spieth: Chicco in top 20

Si è concluso in maniera inaspettata e con una grandissima vittoria di uno statunitense il primo Major stagionale in programma in Georgia. Era forse il meno atteso, ma alla fine a trionfare è il golfista a stelle e strisce Patrick Reed, autore di un ottimo torneo all'Augusta Masters 2018 e di un finale da urlo. Per Reed si tratta del primo successo in assoluto nella sua carriera in un torneo di questa importanza. Dopo svariati successi in Ryder Cup Capitan America si è finalmente consacrato sul green dell'Augusta National Golf Club, piazzandosi davanti ai connazionali Rickie Fowler e Jordan Spieth che si sono dovuti accontentare rispettivamente del secondo e del terzo posto con un distacco minimo.

REED CONQUISTA IL PRIMO MAJOR E LA "GREEN JACKET"

Tutto merito di un ultimo giro entusiasmante, chiuso in -2 per il definitivo -15 con un putt da poco più di un metro all'ultima buca. Fowler e Spieth invece non sono riusciti a concretizzare nel finale il grande tentativo di rimonta chiudendo con uno e due colpi in meno dell'avversario. Per il 27enne di San Antonio una grande soddisfazione, soprattutto a fine gara, quando è avvenuto il "passaggio di consegne" con il detentore del titolo Sergio Garcia: lo spagnolo ha infatti consegnato a Reed la "Green jacket", il premio riservato al vincitore del primo Major annuale. Quarto posto per l'altro golfista iberico Jon Ram, mentre Rory Mcllroy non è riuscito ad andare oltre la quinta posizione fallendo il sogno Grande Slam.

"Vincere il primo Major e farlo a due passi da dove sono cresciuto è qualcosa di davvero unico - ha confessato ai microfoni il neo campione Reed -. Il putt è sicuramente stato uno dei segreti di questo successo, ma non certo l'unico. Credo di aver giocato bene per tutto il torneo e adesso voglio godermi la vittoria. Ho coronato il sogno di una vita sportiva".

MOLINARI 20°, WOODS CHIUDE AL NUMERO 32

Buona prova quella dell'italiano Francesco Molinari, che nel fine settimana di Augusta è riuscito qualificarsi all'interno della top 20, sfiorando di poco il suo miglior piazzamento nel torneo con il punteggio di -2. Nel lontano 2012 Chicco aveva ottenuto il best ranking finendo diciannovesimo. Niente da fare invece per Tiger Woods, che non è riuscito a coronare il sogno di un nuovo Slam in questo avvio di stagione molto propositivo. Malgrado la sua 32a posizione la Tigre tornerà presto in top 100. "Sono felice adesso ho solo bisogno di riposare e tornare ad allenarmi in palestra per rimettermi in piena forma. Ho commesso troppi errori ad Augusta, ma non importa. È stato fantastico soltanto esserci".

Top 10: Potential major winners (VIDEO)

I principali indiziati per il trionfo negli attesissimi Masters stagionali di Golf: si inizia con il torneo di Augusta, Georgia.



News correlate

Torna su