Liga, Real fermato 2-2 in casa del Levante: Pazzini si prende subito la scena

Bastano appena 12' all'ex attaccante del Verona per lasciare il segno con la nuova casacca: il "Pazzo" sigla la rete del definitivo pari beffando i blancos

Una prima parte di stagione poco felice alla corte di Fabio Pecchia. L'amore tra il tecnico dell'Hellas Verona e Giampaolo Pazzini non è mai realmente sbocciato e dopo tre annate il 33enne attaccante ha deciso di lasciare i colori gialloblu per iniziare una nuova avventura all'estero. La prima della sua lunga carriera da calciatore. Nella finestra di mercato invernale il Pazzo ha riflettuto attentamente sul suo futuro e nelle ultime frenetiche ore non ha esitato prendendo al volo l'ultimo treno rimasto, destinazione Valencia. L'ex Inter e Milan ha sposato la causa del Levante con l'obiettivo di rilanciarsi e dimostrare a chi su di lui ormai non contava più di poter essere ancora decisivo.

Ironia della sorte l'occasione giusta è arrivata in men che non si dica nella sfida casalinga contro il Real Madrid di Cristiano Ronaldo valevole per la ventiduesima giornata di Liga. Sono bastati infatti appena dodici minuti a Pazzini per lasciare il segno con la sua nuova casacca allo stadio Ciutat de Valencia. I Granotes, a caccia della permanenza nella massima serie dopo la promozione ottenuta nella scorsa stagione, sono riusciti a fermare sul 2-2 i galacticos di Zinedine Zidane nei minuti finali proprio grazie al bomber toscano, che, subentrando a Ivi al minuto 77', si è rivelato decisivo evitando ai suoi una sconfitta che sarebbe giunta di lì a poco.

Al momento del suo ingresso in campo la sfida era momentaneamente sul risultato di 1-1, con i blancos che avevano aperto i giochi al minuto 11' con Sergio Ramos salvo poi subire il gol del pari nel finale di tempo da Emmanuel Boateng. All'86' gli ospiti ritrovano la rete del vantaggio con Isco, bravo a beffare Oier con un tiro secco al limite dell'area. Sembrava tutto finito, ma all'89' ecco il filtrante di Jason a pescare proprio il "Pazzo", che, lasciato colpevolmente solo dalla difesa blanca, riesce a battere con una conclusione in scivolata Keylor Navas e regalare ai suoi un punto importantissimo in chiave salvezza. Forse dopo questo gol Pecchia e la società scaligera si staranno mangiando le mani per averlo ceduto in prestito e non aver puntato su di lui sino a fine stagione.


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su