Monaco, Pellegri si opera: i tempi di recupero

Il giovanissimo centravanti italiano, acquistato dal Genoa a gennaio, è costretto a sottoporsi all'intervento chirurgico

Pietro Pellegri è sicuramente uno dei più grandi talenti emergenti del calcio italiano. Classe 2001. a marzo compirà diciassette anni, il giocatore è stato il sedicenne più pagato di sempre, con il Monaco che, per acquistarlo dal Genoa, ha versato nelle casse del club grifone una cifra intorno ai 25 milioni di euro più cinque milioni di bonus. Il suo acquisto ha superato di 15 milioni la somma spesa dall'Arsenal nel 2005, quando i Gunners acquistarono Theo Walcott dal Southampton per 10 milioni di euro. Su di lui c'era il forte interesse anche di alcuni club italiani, su tutti l'Inter, la Juventus e il Milan, con i nerazzurri che sono stati vicini al suo acquisto l'estate scorsa, prima che dalla Cina arrivasse il blocco che ha condizionato l'intera sessione estiva di mercato della società nerazzurra.

PELLEGRI SI OPERA

Pellegri che ha esordito con la maglia del Monaco solo due settimane fa, quando il giocatore è entrato all'86' nel match vinto dai monegaschi per 4-0 contro il Dijon. Con il suo ingresso in campo l'ex Genoa ha segnato un altro record, visto che è diventato così il giocatore più giovane degli ultimi 40 anni ad aver indossato la maglia del Monaco (16 anni e 336 giorni), strappando questo singolare primato a Kylian Mbappè (16 anni e 347 giorni nel dicembre 2015). Mbappè che si è subito complimentato con Pellegri per il traguardo raggiunto con un post sul proprio profilo Twitter: "Congratulazioni per questo record".

La gioia per l'esordio, però, dopo due settimane lascia spazio alla tristezza per l'intervento chirurgico a cui si dovrà sottoporre Pellegri. Il giocatore, infatti, è alle prese con la pubalgia e, in accordo con il Monaco ha deciso di sottoporsi all'intervento e i tempi di recupero parlano di un mese/due mesi di stop. 

L'ESORDIO DI PELLEGRI

Pellegri ha esordito con la maglia del Genoa, in serie A, nel 2016 a 15 anni, eguagliando il record di Amedeo Amadei come più giovane esordiente di sempre. A maggio 2017, invece, alla sua seconda presenza ha segnato il suo primo gol in carriera contro la Roma, diventando il terzo marcatore più giovane di sempre della Serie A dopo Amedeo Amadei e Gianni Rivera. 

Anche in questa stagione il giocatore ha timbrato il cartellino con la maglia del Genoa, il 17 settembre scorso, mettendo a segno una doppietta nel match contro la Lazio, diventando il primo giocatore nato negli anni 2000 ad aver segnato più di un gol in una partita fra i maggiori campionati di calcio d’Europa.



News correlate

Torna su