Incidente Hayden, presentata la perizia della Procura: "Vivo se auto avesse rispettato il limite"

Il consulente della Procura non ha dubbi, la velocità dell'auto a 72,8 Km/h è stata determinante per la morte di Hayden

Incidente Hayden, presentata la perizia della Procura: "Vivo se auto avesse rispettato il limite"

Il consulente incaricato per elaborare la perizia sull'incidente in bicicletta costato la vita a Niky Hayden non ha dubbi: se l'auto avesse rispettato il limite dei 50 chilometri orari, il pilota americano sarebbe ancora in vita. È un piccolo ma decisivo colpo di scena sulle indagini dell'incidente.

Il testo depositato presso la Procura della Repubblica dal consulente Orlando Omicini non lascia proprio spazio a dubbi, recita infatti uno stralcio della perizia: "se l'auto fosse sopraggiunta a 50 chilometri orari, sia reagendo che frenando sia continuando a velocità costante, l'incidente sarebbe stato evitato". 

L'incidente avenne il 22 maggio scorso a Cesena e costò la vita a Niky Hayden mentre si allenava in bicicletta. Il sostituto procuratore della Repubblica Paolo Gengarelli acquisice nuove informazioni che potrebbero mutare il corso delle indagini. 

Fino a questa perizia il pilota sembrava l'unico colpevole dell'incidente, reo di non essersi fermato allo stop come da segnaletica sia orizzontale che verticale, occupando senza dare precedenza la carreggiata alla velocità di 20,6 chilometri orari. La Procura potrebbe così optare per un concorso di condotte colpose che hanno portato al tragico evento. 

La posizione del trentenne alla guida dell'auto che investì Niky Hayden sembra complicarsi e aggravarsi di molto. Potrebbe essere confermata l'accusa che si era paventata nei mesi scorsi ovvero quella di omicidio stradale, come da nuovo codice della strada. Questo perché viaggiava ai 72,8 anziché 50 chilometri orari, come vuole la normativa del codice della strada mentre si attraversa un centro abitato. 

Con questa perizia si ha la certezza che se l'auto fosse sopraggiunta ai 50 km/h non avrebbe causato le lesioni determinanti per il decesso del pilota americano poiché gli effetti dell'impatto sarebbero stati più contenuti.

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO. Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui





News correlate

Torna su