Test Sepang 2018, terza giornata: Lorenzo vola, la Yamaha delude

Si è conclusa la prima sessione di test a Sepang: nella terza giornata lo spagnolo della Ducati è stato il più veloce

Test Sepang 2018, terza giornata: Lorenzo vola, la Yamaha delude

La stagione 2018 della MotoGp è ufficialmente iniziata con la tre giorni di test a Sepang che ha permesso alle scuderie ed ai piloti di raccogliere dati preziosi in vista di accorgimenti e modifiche. Nell’ultimo giorno di test, il protagonista assoluto è stato senza ombra di dubbio Jorge Lorenzo, capace di firmare il nuovo record della pista – che apparteneva a Marquez in 1’58.867 – con il pilota maiorchino che ha fermato il cronometro a 1’58.867, abbattendo il muro dell’1’59 (unico capace di farlo). Alle spalle di Lorenzo, si è piazzato Dani Pedrosa che ha fatto registrare un ritardo di 0.179, seguito da Cal Crutchlow e da Andrea Dovizioso. Quinto tempo per un sorprendente Jack Miller, capace di registrare solo mezzo secondo di svantaggio rispetto al Martillo. Il campione in carica Marc Marquez si è piazzato al settimo posto, a più 0.552 da Lorenzo, seguito da Valentino Rossi. Entrambi i piloti hanno messo a segno molti giri (rispettivamente 75 e 54), concentrandosi più sul ritmo che sulla ricerca del giro veloce. Male Maverick Vinales che invece ha fatto registrare il diciottesimo tempo.

Ducati in grande spolvero: Lorenzo è raggiante

Jorge Lorenzo è stato il protagonista assoluto del terzo giorno di test a Sepang, con il pilota spagnolo capace di frantumare il record della pista che apparteneva a Marquez. Il Martillo non ha potuto nascondere la sua soddisfazione per un feeling con la Ducati che sembra finalmente essere sbocciato: “Vado via da Sepang molto soddisfatto per il lavoro che abbiamo svolto in questi tre giorni di test e non mi riferisco solo al tempo ottenuto oggi. Sono convinto che la moto sia migliorata sotto molti aspetti rispetto alla scorsa stagione. Adesso la sento più adatta al mio stile di guida e mi sento a mio agio quando la guido. Di certo c’è ancora da lavorare: dobbiamo mettere a punto alcune cose per provare a sfruttare al massimo il potenziale. E’ vero, siamo solo all’inizio dell’anno, ma ho già delle buone sensazioni: sarà importante confermare i progressi anche nel test in Thailandia”.

Rossi vede il bicchiere mezzo pieno. Marquez ottimista

Dopo le prime due giornate piuttosto positive, quella di oggi è stata una giornata complicata per la Yamaha, ma Valentino Rossi ha voluto comunque vedere il bicchiere mezzo pieno: “In questi giorni abbiamo provato tutto e andiamo via da Sepang con le idee piuttosto chiare. Oggi di certo è stata la giornata più difficile, abbiamo sofferto a causa della mancanza di aderenza  e questo ci ha fatto perdere delle posizioni. Rispetto allo scorso anno però siamo riusciti a migliorare il ritmo, anche in presenza di gomme usate. Ci aspetta un duro lavoro, ma ne siamo consapevoli. Il bilancio del test è stato comunque positivo”.

Anche Marquez va via da Sepang con buone sensazioni: “Oggi sono molto felice perché abbiamo lavorato duramente. Io, Pedrosa e Crutchlow abbiamo curato degli aspetti diversi qui a Sepang, andando alla ricerca di obiettivi differenti. Di certo, in generale, in questi tre giorni abbiamo raccolto molte informazioni che saranno utili a Honda per capire dove intervenire per sviluppare ulteriormente la moto”.

VUOI VEDERE I CAMPIONATI DI CALCIO E MOLTI ALTRI SPORT IN DIRETTA STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su