Marquez: "Ad Austin ho bei ricordi. Nelle prime due gare mi sono sentito bene..."

Dopo lo scontro con Valentino Rossi in Argentina, Marc Marquez vuole dimenticare quanto accaduto e proiettarsi al GP di Austin

Il ricordo dello scontro tra Marc Marquez e Valentino Rossi in Argentina, con la caduta del pilota di Tavullia, è ancora molto vivo tra tutti gli appassionati di MotoGP. Per molti ciò che è accaduto nel corso dell'ultimo GP ha rappresentato una sorta di remake di quanto andato in scena nel 2015, con Marquez che di fatto impedì al Dottore di laurearsi per la decima volta campione del mondo, favorendo il trionfo di Jorge Lorenzo

A 10 giorni dal Gran Premio dell'Argentina dunque, si torna in pista e lo si fa ad Austin, nella speranza che al termine del weekend si possa parlare solamente della corsa a due ruote, lasciando da parte i vecchi rancori tra piloti e le scorrettezze in pista. 

Gp Austin: le parole di Marc Marquez 

Finalmente dunque la MotoGP tornerà a parlare in pista, con i piloti che avranno modo di confrontarsi nel terzo appuntamento della stagione, ad Austin, su un circuito da sempre apprezzato da Marc Marquez. E' lo stesso pilota della Honda a parlare delle sue sensazioni, dicendosi fiducioso in vista della gara: "Austin è una bella pista, c'è una grande atmosfera ed ho bei ricordi: lì ho ottenuto la mia prima pole e la mia prima vittoria in MotoGp. Da quel momento sono sempre andato forte su quella pista. E' sicuramente il posto adatto per provare ad ottenere un buon risultato".

Marquez ha poi parlato del suo inizio di stagione, svelando di sentirsi piuttosto bene: "Dopo un buon inizio di stagione in Qatar, non ho conquistato punti in Argentina, ma devo ammettere che mi sono sentito bene in entrambe le gare, il che rappresenta qualcosa di positivo".

Gp Austin: le parole di Dani Pedrosa

Durante il Gp d'Argentina Dani Pedrosa è caduto ed ha dovuto sottoporsi ad un'operazione al polso destro per la frattura del radio. La sua presenza in Texas è stata in dubbio fino all'ultimo, ma alla fine il pilota della Honda ha deciso di provarci: "Subito dopo l'intervento ho iniziato gli esercizi per migliorare la mobilità. Sto recuperando il tono muscolare e questo mi permette di vedere dei progressi concreti. Austin è una pista impegnativa, ma finché non sarò di nuovo in sella non potrò conoscere davvero quali sono le mie reali condizioni. Credo però che valga la pena viaggiare e provare".

MotoGp, il pilota perfetto secondo Marquez

Marc Marquez definisce l'identikit del suo pilota perfetto.



News correlate

Torna su