MotoGP Mugello 2018: trionfa Lorenzo davanti a Dovizioso, Rossi a podio

In MotoGp si è affrontato il Gran Premio d'Italia 2018 sul circuito del Mugello: l'ordine di arrivo e la classifica piloti aggiornata

RISULTATI E ORDINE DI ARRIVO MOTOGP MUGELLO 2018

Risultati gara e ordine di arrivo del Gran Premio d'Italia, sesta gara del Mondiale di MotoGP 2018 che si svolge sul circuito del Mugello. A trionfare sulla pista italiana è stata la Ducati, che ha fatto doppietta: a vincere è stato Jorge Lorenzo che ha passato la gara sempre in testa dal primo all'ultimo giro, precedendo nettamente Andrea Dovizioso. A completare il podio Valentino Rossi, che ha tenuto a bada le due Suzuki di Iannone e Rins. Caduta invece per Marc Marquez, con lo spagnolo che ha poi chiuso al 16esimo posto.

 RIVIVI LIVE GARA MOTOGP MUGELLO


ORE 14:43 - Finisce qui! Lorenzo trionfa nel Gp del Mugello, con Dovizioso e Rossi che completano il podio. A seguire Iannone, Rins, Crutchlow, Petrucci, Vinales, Bautista e Zarco decimo. Per Marquez nessun punto, il quale ha chiuso al 16° posto Classifica piloti aggiornata MotoGP 2018

2 giri al termine - Solo 2 giri al termine, con Lorenzo e Dovizioso che volano verso una doppietta Ducati al Mugello. A seguire è lotta aspra tra Rossi e Iannone per il terzo gradino del podio, con Rins quinto, Crutchlow sesto, Petrucci settimo e Vinales ottavo.

5 giri al termine - Le gomme di Petrucci danno segno di cedimento, con Rossi e Iannone che lo superano. La lotta per il podio s'infiamma, mentre davanti Lorenzo e Dovizioso continuano ad essere i più veloci in pista. Lo spagnolo ha 3,5 secondi di vantaggio sul forlivese.

7 giri al termine - Per Lorenzo non sembra esserci nessun ostacolo verso la vittoria. Lo spagnolo aumenta a più di 2 secondi il vantaggio su Dovizioso. Dietro invece è tutto aperto, con Petrucci, Rossi, Iannone, Rins (che ha commesso un errore) e Crutchlow molto vicini.

9 giri al termine - Allunga Lorenzo adesso, con 1,8 secondi di vantaggio su Dovizioso. A 4 secondi c'è Petrucci, con Rins che sorpassa Rossi e si mette al terzo posto. La bagarre comprende anche Iannone e Crutchlow, sesto e settimo.

11 giri al termine - Lorenzo e Dovizioso allungano davanti, anche perché dietro Iannone, Rossi e Petrucci entrano in bagarre. Dietro alla due Ducati adesso troviamo Petrucci, Rossi, Iannon e Rins che si è ravvicinato.

14 giri al termine - Lorenzo continua a comandare saldamente, con 1 secondo di vantaggio su Dovizioso e Iannone. Rossi e Petrucci accusano qualche difficoltà, poi Rins, Cruthclow, Vinales (8°), Zarco e Bautista nella Top Ten. Marc Marquez è sempre 18°.

16 giri al termine - Valentino Rossi è in difficoltà, col pesarese della Yamaha superato in rapida successione da Dovizioso e Iannone. In testa invece Lorenzo prova ad allungare, portando a 9 decimi il vantaggio sul compagno della Ducati.

17 giri al termine - La situazione aggiornata: Lorenzo comanda con 4 decimi di vantaggio su Rossi, poi Dovizioso, Iannone e Petrucci, con quest'ultimo che ha superato Rins.

18 giri al termine - COLPO DI SCENA! Marc Marquez scivola e cade, come già accaduto nelle prove libere del venerdì. Lo spagnolo riparte, adesso è in fondo al gruppo in 18esima piazza.

19 giri al termine - Il gruppo di testa si sta ricompattando: davanti Lorenzo, con Marquez e Rossi a seguire. Poi troviamo Iannone, Dovizioso, Rins e Petrucci molto vicini.

21 giri al termine - In fondo al rettilineo Marc Marquez attacca e supera Rossi. Adesso lo spagnolo della Honda va a caccia di Lorenzo. Intanto tantissime cadute, con Abraham, Nakagami, Miller, Luthi e Redding già out, dopo Pedrosa.

GIRO 1/23 - Grande partenza di Jorge Lorenzo che passa al comando, a seguire Rossi e Marquez, con lo spagnolo che entra deciso e manda quasi fuori pista Petrucci. In quarta posizione Iannone, davanti a Dovizioso e Rins. Intanto caduta per Daniel Pedrosa e weekend da dimenticare per l'iberico della Honda.

ORE 13:59 - Moto in pista per il solito giro di ricognizione. L'attesa sta per finire, tensione alle stelle con Valentino Rossi che parte dalla pole position.

QUALIFICHE UFFICIALI, LA POLE E' DI VALENTINO ROSSI

Il più veloce dunque nella Q2 decisiva per la corsa alla pole position è stato Valentino Rossi con la sua Yamaha. Il pilota pesarese ha dato la zampata vincente da par suo, stabilendo il nuovo record della pista: "Sono contentissimo, è una sorpresa. Nelle ultime libere abbiamo provato le gomme più dure, da gara, ma rimettendo le morbide la moto si guidava bene, con un buon bilanciamento. Una grande emozione, mi sono goduto il pubblico, tutto il tifo" (tempi ufficiali e griglia di partenza).

Per quanto riguarda Andrea Dovizioso, nonostante il settimo posto in griglia, c'è grande fiducia in vista della gara: "Ho il settimo tempo ma sono a 3 decimi dalla pole. C’è mancato il lavoro di ieri e le gomme. Ieri ho avuto un problema con una gomma e ho sprecato quella nuova quando ho rotto il motore. Ci sono molti piloti molto competitivi. Mi aspetto una gara di gruppo fino ad un certo punto, noi ci siamo ma in che modo nono lo so. Solo in gara si capirà il vero valore. Dobbiamo ancora scegliere le gomme, ma siamo veloci con entrambe. In gara dovrebbe essere più caldo e sarà quindi una scommessa. Con più caldo non sappiamo come si comporteranno le gomme.”

SCOMMETTI SULLA MOTOGP 2018

ECCO I BOOKMAKERS CHE OFFRONO UN BUON BONUS

WILLIAM HILL - UNIBET

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - gioca responsabilmente

CIRCUITO E CARATTERISTICHE TRACCIATO MUGELLO

Il bellissimo circuito misura 5,2 Km e conta 15 curve totali, di cui 6 a sinistra e 9 a destra. Il principale rettilineo è lungo 1142 m ed è uno dei più lunghi del calendario di MotoGP. Il circuito entrò nel calendario nel 1976 e si alternava con i tracciati di Imola e Monza, nel 1991 divenne poi la principale sede del GP d’Italia. Qui si registrano le velocità più elevate (il record appartiene a Iannone con 349.7 km/h) al termine del rettilineo, poi, in soli sei secondi, si passa a una velocità di 120 km/h: è la curva la San Donato che "chiude" il rettilineo e mette a dura prova l'impianto frenante delle moto.

MUGELLO 2017 - Nello scorso Gran Premio del Mugello, a trionfare fu la Ducati di Andrea Dovizioso. Il forlivese partito in prima fila e dalla terza piazza, andò ad effettuare il sorpasso decisivo su Maverick Vinales a pochi giri dal termine, mettendosi alle spalle sia lo spagnolo della Yamaha che Danilo Petrucci con la Pramac. Al quarto posto chiuse Valentino Rossi, mentre sesto un Marc Marquez in difficoltà.

Resta aggiornato sulla MotoGP 2018

Calendario completo della MotoGP 2018 e le dirette tv

Classifica piloti aggiornata MotoGP 2018

ENTRA E REGISTRATI SU WILLIAM HILL PER VEDERE LO SPORT IN STREAMING GRATIS (Sezione streaming sport)

MotoGP Mugello - La Race Preview



News correlate

Torna su