Gallinari shock: “Non riuscivo a camminare. Dicevano che era una botta, invece…”

Il numero otto dei Los Angeles Clippers ha parlato dell’infortunio che lo sta tenendo fermo ai box.

Gallinari shock: “Non riuscivo a camminare. Dicevano che era una botta, invece…”

L’avventura di Danilo Gallinari in maglia Clippers era partita con il piede giusto: buone prestazioni e vittorie di squadra stavano accompagnando le prime settimane vissute dal Gallo con la maglia della franchigia di Los Angeles. Poi però, sugli uomini di Doc Rivers si è abbattuta la maledizione degli infortuni, con tutti i big del roster colpiti da acciacchi più o meno gravi. Nella lista degli infortunati è rientrato anche il numero di Sant’Angelo Lodigiano che ha saltato 13 partite di stagione regolare per un problema al gluteo. Il Gallo poi è rientrato, ma ha dovuto fermarsi nuovamente per il riacutizzarsi del medesimo infortunio.

IL COMUNICATO DEI CLIPPERS – Nella giornata di ieri, a proposito dell’infortunio di Gallinari, i Los Angeles Clippers hanno diramato un comunicato con il quale hanno fatto il punto della situazione sulle condizioni dell’ex giocatore dei Denver Nuggets: “Gallinari sarà tenuto ulteriormente lontano dal campo per recuperare dall’infortunio al gluteo massimo. Il giocatore aveva subito una contusione al muscolo del gluteo sinistro e i successivi accertamenti hanno rilevato uno strappo parziale. Gallinari e lo staff medico dei Clippers continueranno il processo di riabilitazione, rivalutando l’infortunio a gennaio”.

IL RACCONTO SHOCK DI GALLINARI – Dopo il comunicato dei Clippers, sono arrivate anche le parole di Gallinari che ha raccontato tutto quello che è successo nelle ultime convulse settimane: “I fisioterapisti, valutando i sintomi e i risultati dei test, inizialmente pensavano che si trattasse solo di una botta e per questo non abbiamo fatto nessun esame. Invece c’era già uno stiramento. Ci ho giocato sopra anche se sentivo dolore e l’ho fatto fino a quando non riuscivo più a camminare". Era il 5 novembre e da quel momento il Gallo è rimasto fermo ai box per 13 partite, salvo rientrare in campo il 6 dicembre, infortunandosi nuovamente.

ricaduta — Dunque Danilo è tornato in campo il 6 dicembre. La squadra aveva bisogno di lui e, complice l’infortunio di Griffin, i Clippers hanno provato ad anticipare il rientro in campo. "Quando sono tornato mi sentivo bene. Difficile dire quando mi sono fatto nuovamente male, so per certo di essere caduto sei volte in due partite. Ma cadere sul sedere è una cosa che faccio da tutta una vita. Dopo la sesta volta, nel secondo quarto contro Washington, ho sentito di nuovo dolore. Ho finito la partita, ma dopo mi sentivo come la prima volta: non riuscivo più a camminare".

ORA MASSIMA CAUTELA – Dopo il rientro in campo ed il secondo infortunio, il verdetto è lo stesso, strappo parziale del muscolo massimo del gluteo sinistro ed ora la parola chiave è “prudenza”: “La prossima settimana farò un altro accertamento, ma credo di poter cominciare a fare qualcosa di più in palestra. La routine la conosco: terapie, poi pesi aumentando l’intensità degli esercizi. E poi riprendi a correre. Questa volta però credo che il processo di recupero sarà più graduale: la prenderemo con più calma, non forzeremo nulla".

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Sportnotizie24 consiglia Bet365 che offre anche più di 100.000 eventi in live streaming all'anno, quindi puoi scommettere mentre guardi l'evento e mentre l'azione si svolge (il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Gioca responsabilmente). Ogni evento sul sito web di bet365 che ha l'icona Play o Video accanto ad esso è programmato per essere mostrato tramite Live Streaming. REGISTRATI ADESSO SU BET365

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



News correlate

Torna su