NBA, i Golden State Warriors si riprendono la vetta a Ovest: sono ancora loro la squadra da battere?

Dopo la seconda sconfitta consecutiva dei Rockets, i Warriors hanno compiuto il sorpasso e si sono ripresi il primo posto a Ovest

NBA, i Golden State Warriors si riprendono la vetta a Ovest: sono ancora loro la squadra da battere?

Eravamo nel luglio del 2016 e Kevin Durant annunciava al mondo la sua scelta: lasciare gli Oklahoma City Thunder dove giocava dal 2007 ed entrare a far parte di una super-potenza come quella dei Warriors, con un obiettivo chiaro in mente: riconquistare il titolo che era sfuggito in gara 7 delle Finals Nba contro LeBron James e compagni. “Mi dispiace molto sapere che deluderò tante persone con questa scelta, ma credo di fare la cosa giusta per me a questo punto della mia vita e della mia carriera”, con questa parole  scritte in una lettera inviata al The Players Tribune,  KD aveva spiegato la sua decisione di vivere una nuova sfida, nel tentativo di dare una svolta alla sua carriera. Svolta che poi è effettivamente arrivata, con Durant capace di trascinare i Warriors alla vittoria del titolo, con delle prestazioni davvero straordinarie nelle Finals contro i Cavaliers.

WARRIORS ACCIACCATI – In questa prima parte di stagione la squadra guidata da Steve Kerr ha vissuto alcuni alti e bassi e, complice qualche infortunio di troppo (in particolare quello di Curry) e la grande partenza degli Houston Rockets, aveva perso il primato in classifica a Ovest, proprio a vantaggio di Harden e compagni. A proposito dell’inizio di stagione dei campioni in carica, coach Kerr ha dichiarato: "Stiamo facendo un buon lavoro, riuscendo a vincere nonostante i tanti infortuni. E’ quello che devi riuscire a fare quando sei reduce da un filotto di Finals. Quando giocavo a Chicago mi sono reso conto che il terzo anno (da squadra da battere) è più difficile del primo. Comunque finché riusciremo a vincere le partite, senza gli infortunati, va benissimo. Significa che potremo tenerli freschi in prospettiva playoff”.

ROCKETS K.O., WARRIORS DI NUOVO PRIMI – Questa notte però, la squadra due volte campione Nba nelle ultime tre stagioni, si è ripresa il posto che sembra appartenerle di diritto, vale a dire quello in testa alla classifica a Ovest. Complice la seconda sconfitta consecutiva dei Rockets – rimediata contro i Los Angeles Clippers privi di Gallinari – e la vittoria in volata di Durant e compagni contro i Lakers, i Warriors hanno compiuto il sorpasso, con un record che recita 26 vittorie e 6 sconfitte. Guardando i GSW in questo momento, la sensazione è che la squadra di Kerr non stia mettendo in campo il massimo potenziale possibile e inoltre, l’infortunio di Curry permetterà al 2 volte Mvp di conservare energie preziose in vista dei play-off, ossia quando il contributo di Steph sarà determinante per alzare al cielo un altro anello. Al momento dunque, i Warriors sembrano ancora la squadra da battere, con buona pace di Harden e di James che saranno chiamati a dimostrare sul parquet di aver capovolto le gerarchie dell’Nba.

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Sportnotizie24 consiglia Bet365 che offre anche più di 100.000 eventi in live streaming all'anno, quindi puoi scommettere mentre guardi l'evento e mentre l'azione si svolge (il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Gioca responsabilmente). Ogni evento sul sito web di bet365 che ha l'icona Play o Video accanto ad esso è programmato per essere mostrato tramite Live Streaming. REGISTRATI ADESSO SU BET365

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



News correlate

Torna su