NBA: Non bastano i 16 punti in 20 minuti di Belinelli per portare a casa la vittoria

Tanta amarezza per Belinelli ,Phoenix rimonta 12 punti negli ultimi 5 minuti e batte Atlanta.

NBA: Non bastano i 16 punti in 20 minuti di Belinelli per portare a casa la vittoria

Nella ricca notte dell’Nba, si vede un’ottima prestazione individuale di Marco Belinelli, che con i suoi Atlanta Hawks mette a referto 16 punti e 2 assist, ma deve arrendersi ai Suns di Booker (34 punti) e Warren (31).

Un’amara sconfitta per gli Hawks di Marco Belinelli, che brucia d’avvero tanto. L’Atlanta conduce a lungo la partita sul parquet dei Suns, ma nel finale subisce la rimonta e spreca un vantaggio di 10 punti a meno di tre minuti dalla sirena. Aver vinto soltanto tre partite in trasferta sulle 19 disputate vorrà pur dire qualcosa. Segno di mancanza di talento, certo, ma anche di incapacità nel riuscire a chiudere un match a proprio favore. La sconfitta degli Hawks in casa dei Suns non fa altro che confermare questa tesi: avanti di 10 punti a meno di tre minuti dal termine, Atlanta è crollata sotto i colpi di Devin Booker, chiudendo la sfida incassando un eloquente 15-4 di parziale e aggiungendo una sconfitta a quello che è di gran lunga il miglior momento di forma della squadra di Marco Belinelli (prima di questa, tre vittorie nelle ultime quattro). Gli Hawks nelle ultime 20 stagioni potevano vantare un record di 400 vittorie e 0 sconfitte nelle partite in cui sono entrati negli ultimi tre minuti di partita con almeno dieci punti di vantaggio. Un capitombolo inatteso dunque, nonostante tutte le difficoltà di questa regular season. Dopo il canestro dell’ennesimo vantaggio in doppia cifra realizzato da Taurean Prince a meno di 180 secondi dal termine e il rischio di una sanguinosa palla persa da parte dei Suns, Phoenix ha iniziato a tentare il tutto per tutto: Booker in penetrazione prima, seguito da una lotteria di liberi in cui Atlanta ha trovato di rado il fondo della retina e concluso con le triple di Chriss e ancora del numero 1. Una serie di colpi che hanno lasciato due sole lunghezze di distanza tra le squadre a 37 secondi dalla sirena. Fallo in attacco di Schröder da una parte (20 punti con 7/17 dal campo) e tre tiri liberi a segno di Booker dall’altra regalano il primo vantaggio a Phoenix dopo quasi due quarti. Timeout e Coach Budenholzer vuole disegnare l’ultimo schema: l’esecuzione degli Hawks sul possesso decisivo è perfetta, così come l’alzata del point guard tedesca per Prince (forse una palla leggermente lenta), ma la stoppata di Chriss è decisiva per tempismo e momento della gara. Una giocata che diventa il simbolo della rimonta e del successo dei Suns, che conquistano così la quarta vittoria delle ultime sei partite.



News correlate

Torna su