Mercato Nba: Isaiah Thomas via da Cleveland, va ai Lakers

L’ex playmaker dei Boston Celtics lascia la squadra di LeBron James per trasferirsi a Los Angeles

Mercato Nba: Isaiah Thomas via da Cleveland, va ai Lakers

Dopo la netta sconfitta subita nel corso della passata stagione in finale contro i Golden State Warriors, Kyrie Iriving ha deciso che la sua avventura ai Cleveland Cavaliers poteva concludersi. L’obiettivo di Kyrie infatti era quello di staccarsi dall’ombra ingombrante di LeBron James e iniziare a splendere di luce propria, ricominciando da Boston, con l’obiettivo di portare i Celtics sul tetto del mondo. Nella trade che ha portato Irving a giocare nella franchigia biancoverde, Isaiah Thomas ha compiuto il percorso inverso, lasciando Boston dopo una fantastica stagione. Ai Cavs però Thomas non si è mai ambientato fino in fondo e, complice un infortunio che lo ha tenuto fermo per la prima parte della stagione, ha avuto poco più di un mese di tempo per entrare a far parte del sistema di coach di Lue, senza mai adattarsi completamente. La coesistenza con LeBron James non è mai decollata e dunque, la dirigenza - insieme allo staff tecnico - ha deciso di bocciarlo, cedendolo in queste ultime ore di mercato Nba.

Thomas va a Los Angeles: a Cleveland arrivano

Nella giornata di ieri Isaiah Thomas festeggiava il suo 29esimo compleanno e a chi gli chiedeva se avesse intenzione di lasciare i Cavs, rispondeva senza palesare il minimo dubbio: “Non voglio essere ceduto, voglio restare qui”. Evidentemente però l’idea della dirigenza dei Cavaliers era diversa e dopo poche ore dalla vittoria contro Minnesota – che lo ha visto mettere a referto 13 punti e 7 assist – il divorzio da LeBron James è diventato realtà. Thomas infatti è stato ceduto nell’ambito di una trade che lo ha spedito (insieme a Channing Frye) a Los Angeles, sponda Lakers, in cambio di Jordan Clarkson e Larry Nance. In questo modo dunque la dirigenza dei Cavs ha eliminato il problema della convivenza mai decollata con LeBron James, assicurandosi due giovani dal grande potenziale, che potranno dare una mano a coach Lue per uscire dalla crisi. Guardando l’operazione dalla sponda di Los Angeles invece, i Lakers hanno preso due giocatori che hanno il contratto in scadenza al termine della stagione – creando spazio salariale per le prossime stagioni - aggiungendo anche una scelta al primo giro del Draft. Dunque Cleveland ha battuto un colpo in queste ultime ore di mercato e potrebbe non fermarsi alla trade con i Los Angeles Lakers. Nelle ultime ore infatti si è parlato con grande insistenza della possibilità di arrivare a DeAndre Jordan, in uscita dai Los Angeles Clippers che dopo la cessione di Blake Griffin hanno iniziato la ricostruzione. L’eventuale arrivo di Jordan potrebbe rappresentare un innesto importante per Lou, con il coach dei Cavs che dovrà ancora fare a meno di Kevin Love per le prossime settimane. D’altronde la situazione in casa Cavaliers era e continua ad essere piuttosto difficile: la squadra sta vivendo una stagione molto complicata e le operazioni di mercato condotte in estate sembrano aver stravolto gli equilibri che avevano portato LeBron James e compagni in finale Nba nelle ultime stagioni, con il Prescelto che è addirittura riuscito a portare l’anello in Ohio. Quest’anno però la musica è cambiata e la dirigenza dei Cavs aveva l’obbligo di provare a dare una scossa alla squadra, anche sacrificando Thomas, ammettendo di fatto l’errore commesso in estate.



News correlate

Torna su