William Hill IT Italiano

Il calvario di Leonard non finisce più: fuori per il resto della stagione?

Non c’è pace per Kawhi Leonard: Gregg Popovich fa preoccupare i tifosi dei San Antonio Spurs

Doveva essere un infortunio che lo avrebbe tenuto lontano dal parquet per poche settimane e invece si sta trasformando in un vero e proprio incubo per Kawhi Leonard e per i San Antonio Spurs.
Leonard finora infatti ha disputato solo 9 delle 59 partite giocate dagli Spurs e potrebbero essere anche le uniche disputate nella stagione 2017/2018. Sulla carta l’infortunio che lo sta tenendo fuori tutto questo tempo – vale a dire una tendinite al quadricipite destro – non dovrebbe essere così grave da costringerlo a saltare tutte queste partite. La realtà però è questa e Leonard rischia seriamente di aver già concluso la sua stagione: evidentemente qualcosa nel trattamento medico e nelle cure seguite deve essere andato storto e per questo motivo i tempi di recupero si sono allungati a dismisura, aumentando la preoccupazione di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della franchigia del Texas.

Infortunio Leonard: le parole di Popovich non lasciano ben sperare

L’allenamento di mercoledì 21 febbraio potrebbe aver rappresentato il bivio nella stagione degli Spurs: Leonard infatti ha alzato bandiera bianca, restando a guardare i suoi compagni. A margine del’allenamento Gregg Popovich si è fermato a parlare con i cronisti presenti e si è lasciato andare a delle parole che non lasciano molte speranze ai tifosi degli Spurs: “Sarei sorpreso se vedessi tornare in campo Kawhi nel corso di questa stagione. Alla fine della stagione mancano ormai poche partite e lui non è ancora pronto. Se anche più avanti dovesse esserlo, aggregarlo così tardi potrebbe diventare una scelta complicata da prendere. Al momento non possiamo ufficializzare che Leonard è fuori causa per il resto della stagione, ma sarei sorpreso se tornasse a giocare quest’anno”.

Le prospettive degli Spurs: il calendario complica i piani di Popovich

Dunque, a meno di miracoli al momento difficilmente pronosticabili, Kawhi Leonard salterà almeno tutta la stagione regolare: una pessima notizia per Popovich e per tutti gli Spurs.
Leonard infatti è assolutamente fondamentale per la squadra texana e, senza il suo apporto, San Antonio è una squadra profondamente diversa e, soprattutto, più debole.
In questo momento gli Spurs sono terzi a Overt, ma analizzando con attenzione i record ci si accorge che hanno soltanto 3 gare e mezzo di vantaggio sui Los Angeles Clippers che in questo momento occupano la nona posizione e dunque sono attualmente la prima squadra che resterebbe fuori dal play-off della Western Conference.
Inoltre – dando uno sguardo al calendario – si può notare come la volata finale degli Spurs sia particolarmente complicata: 18 dei prossimi 23 avversari che la squadra di Gregg Popovich sarà chiamata ad affrontare hanno un record di tutto rispetto (almeno il 50% di vittorie).
Dunque, la partecipazione degli Spurs alla postseason in questo momento non è affatto scontata e inoltre, esiste anche un altro pericolo da scampare per gli uomini di Popovich: se infatti i texani dovessero arrivare settimi o ottavi, sarebbero abbinati ai Warriors o ai Rockets, non proprio un paracadute comodo in vista dei playoff.
Dunque la stagione dei San Antonio Spurs si è complicata terribilmente e solo un recupero a tempo di record di Leonard potrebbe rimettere le cose a posto.

LeBron: "All Star nuovo? Un successo!"



News correlate

Torna su