William Hill IT Italiano

Nba, Westbrook fa 100 e James centra un altro record. Risorgono gli Spurs

Questa notte Westbrook ha messo a referto la tripla doppia numero 100 in carriera, mentre James ha collezionato la 14esima stagionale

In Nba è stata la notte delle triple doppie, con due protagonisti assoluti: Russel Westbrook e LeBron James.

32 punti, 12 rimbalzi e 12 assist, questo è il tabellino messo a referto stanotte dalla stella dei Thunder che ha centrato lo storico traguardo della 100esima tripla doppia in carriera, guidando Oklahoma alla quarta vittoria consecutiva contro gli Hawks.
A Westbrook però ha risposto prontamente LeBron James che stanotte a centrato l'ennesimo record: il Prescelto infatti ha messo a referto la 14esima tripla doppia in stagione - il massimo in carriera - ed ha trascinato i Cavs alla vittoria contro i Suns. 

Gli Spurs (ancora senza Leonard) si rialzano. Colpo Wolves a Washington

Nella notte Nba è arrivato un segnale di ripresa da parte dei San Antonio Spurs: la squadra di Gregg Popovich infatti, seppur ancora priva di Kawhi Leonard, ha demolito Orlando, rilanciandosi in chiave playoff.
Da segnalare inoltre l'importante vittoria di Minnesota a Washington, mentre Utah e New Orleans continuano la loro corsa verso la postseason. Non si ferma la striscia vincente dei Raptors che battono Brooklyn e centrano la nona vittoria consecutiva. Per il resto vincono i Clippers contro i Mavs ed i Lakers contro i Nuggets, con Isaiah Thomas decisivo. 

Ecco tutti i risultati della notte Nba:

Indiana Pacers – Philadelphia 76ers 101-98

Minnesota Timberwolves – Washington Wizards 116-111

Oklahoma City Thunder – Atlanta Hawks 119-107

Toronto Raptors – Brooklyn Nets 116-102

Dallas Mavericks – New York Knicks 110-97

Los Angeles Clippers – Chicago Bulls 112-106

Charlotte Hornets – New Orleans Pelicans 115-119

Orlando Magic – San Antonio Spurs 72-108

Detroit Pistons – Utah Jazz 79-110

Cleveland Cavaliers – Phoenix Suns 129-107

Denver Nuggets – Los Angeles Lakers 103-112

LeBron: "Gli infortuni non possono essere una scusa"

I Cleveland Cavaliers di LeBron James stanno vivendo una stagione piuttosto complicata, ma il Prescelto non vuole che si trovino giustificazioni.



News correlate

Torna su