NBA, Golden State Warriors attende Curry: “Cerco solo di fare il mio lavoro”

In casa dei Golden State Warriors continua a tenere banco la situazione legata all'infortunio al ginocchio di Steph Curry

Spero di dimostrare che quello che ha detto il coach è sbagliato e di poter tornare presto in campo ma al momento chi lo sa cosa succederà? Io cerco solo di fare il mio lavoro di riabilitazione per rientrare al più presto. Stando a quanto mi è stato detto la situazione potrà essere rivalutata tra circa tre settimane”. Steph Curry, play di Golden State, è intervenuto per parlare del suo infortunio. 

Il numero 30 dei californiani ha subito una distorsione di secondo grado al collaterale, ma molto probabilmente non riuscirà a recuperare per il primo turno dei play off. Anche il suo allenatore sembra essere d’accordo sulla questione. Steve Kerr, allenatore di GS, ha parlato così nella conferenza prepartita contro i Jazz: "Non c'è alcuna possibilità che Stephen Curry giochi il primo turno dei playoff”.

Le parole di Steph Curry

Curry ha poi continuato sulla situazione: "Vedremo dove saremo tra tre settimane.Certo è che ho una gran voglia di smentire il mio coach. Non avevo previsto un simile fine stagione, ma avrò l'opportunità di tornare per aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo, vincere il titolo. È l'unica cosa su cui mi sto concentrando".

L’obiettivo del play di Golden State vuole tornare nel momento chiave della stagione. Nel frattempo il simbolo dei californiani continua a lavorare duro per poter tornare in campo nel minor tempo possibile.

Curry: "All Star Game? Un'arma a doppio taglio"

Steph Curry parla dell'All Star Game



News correlate

Torna su