William Hill IT Italiano

Arianna Fontana, la freccia bionda di Sondrio che ama rap, punk e il mare della Florida

Ecco chi è l'atleta azzurra che ha portato la prima medaglia d'oro all'Italia ai Giochi Olimpici di PyeongChang 2018

Arianna Fontana, la freccia bionda di Sondrio che ama rap, punk e il mare della Florida

Fino ad oggi Arianna Fontana aveva vinto quasi tutto nello short track, per i meno informati il pattinaggio di velocità su ghiaccio su pista corsa, e le mancava solo quell'oro olimpico che finalmente è arrivato ai Giochi Olimpici di PyeongChang, in Corea del Sud. Un successo che corona una carriera eccezionale che, siamo sicuri, regalerà ancora tante soddisfazioni alla “freccia bionda” di Sondrio e che, intanto, dà all'Italia la prima medaglia d'oro a queste Olimpiadi.

GLI INIZI  E L'ARRIVO AD ALTO LIVELLO
La portabandiera azzurra di queste Olimpiadi, nata a Sondrio nel 1990, aveva iniziato a pattinare “all'età di 4 anni sulle orme del fratello Alessandro”, si legge sul sito internet del suo fan club. Prima furono quelli a rotelle poi quelli da ghiaccio. Ma la prima grande svolta della sua carriera avvenne nel 2006, quando si affacciò sul grande palcoscenico internazionale, vincendo l'argento ai Campionati Europei di Krynica Zdroj e la medaglia di bronzo in staffetta alle Olimpiadi di Torino dove, a soli 15 anni e 314 giorni, divenne l'atleta italiana più giovane a vincere una medaglia ai Giochi Invernali. E per questo record fu insignita del titolo di Cavaliere della Repubblica.

Nei quattro anni successivi, Arianna si conquistò il ruolo di atleta di punta della nazionale italiana della specialità, con  numeri impressionanti: 24 medaglie tra Coppa del Mondo, Mondiali ed Europei, impreziosite dalla conquista della corona europea nel 2008 e nel 2009. Alle Olimpiadi di Vancouver 2010, Arianna bissò la medaglia di bronzo, quella volta nei 500 metri, mentre nel 2012 divenne la prima italiana a vincere la Coppa del Mondo della specialità.

APOTEOSI D'ORO
Per tutto il triennio 2011-2013, Arianna è stata brava a mantenere il titolo di campionessa europea chiudendo per due volte al terzo posto i Campionati Mondiali mentre alle Olimpiadi di Sochi del 2014 è stata capace di mettere la firma su 3 delle 8 medaglie conquistate complessivamente della spedizione azzurra ai Giochi russi: argento sui 500 metri, bronzo sui 1500 metri e nella staffetta insieme alle compagne Lucia Peretti, Martina Valcepina ed Elena Viviani. Oggi, ai Giochi di PyeongChang, come detto, la lombarda ha finalmente conquistato la sua prima medaglia d'oro, quella nei 500 metri davanti all'olandese Yara Van Kerkhof e alla canadese Kim Boutin.

Nel complesso, la sua bacheca vanta oltre a quelle ai Giochi di cui sopra anche 14 medaglie mondiali (1 oro, 6 argenti e 7 bronzi), la già citata Coppa del Mondo e ben 24 i titoli europei.

VITA PRIVATA E PASSIONI
Arianna è sposata con il pattinatore e allenatore italoamericano Anthony LoBello, che oggi ha festeggiato e pianto con lei, si divide tra la sua Valtellina, Courmayeur e la Florida anche se in futuro, quando non sarà più un'atleta, ha già dichiarato di volersi definitivamente trasferire negli Stati Uniti, dove coltiva due delle sue grandi passioni: andare al mare e in barca proprio con il marito. Amante della musica rap e del punk, è cresciuta inseguendo il fratello a bordo di un triciclo e ha ammesso di avere sempre avuto un carattere un po' ribelle. La Fontana è molto attiva sui social network tra Facebook, Twitter e Instagram, dove racconta spesso come si prepara, pubblica immagini di momenti della propria vita e non disdegna di mostrare i suoi tatuaggi.



News correlate

Torna su