Premier League, Crystal Palace-United 2-3: Matic manda in delirio i Red Devils

Nel Monday night il Manchester passa a Selhurst Park recuperando da una situazione di svantaggio di 2-0: il serbo decide con una perla

Monday night al cardiopalma quello offerto dalla ventinovesima giornata di Premier League: nel posticipo in programma a Selhurst Park Crystal Palace e Manchester United regalano gol e spettacolo, con i Red Devils di Mourinho che trionfano a Londra con una grandissima rimonta da 2-0 a 2-3 grazie alla perla di Matic nei minuti di recupero.

LA PARTITA - Diverse assenze per Roy Hodgson, che malgrado ciò non si discosta dal suo 4-4-2 schierando Sorloth in coppia in attacco insieme a Benteke. Sulle fasce invece Towsend e Schlupp recuperato all'ultimo minuto. José Mourinho si schiera invece con il 4-3-3, con Lingard e Sanchez ai lati del centravanti Lukaku. In mezzo al campo invece confermato il terzetto formato da Pogba, Matic e McTominay. In difesa torna Smalling al centro con Lindelof.

TOWSEND APRE LE MARCATURE NEL PRIMO TEMPO

A Selhurst Park i padroni di casa partono subito forte, vogliosi di migliorare una situazione di classifica scomoda che attualmente li condannerebbe in Championship. Tomkins ci prova da dentro l'area dello United mettendo di poco a lato, mentre all'11' il compagno di squadra Towsend non fallisce portando a sorpresa avanti nel punteggio il Crystal: Benteke sfonda sulla sinistra e si accentra, alza la testa e serve l'ex ala del Tottenham, il quale di prima carica il mancino centrale che, leggermente deviato da Lindelof, diventa imparabile per De Gea con il pallone che si infila nel sette di destra. 1-0 e United che non riesce a controbattere, con i rossoblu che continuano ad attaccare sfiorando il bersaglio sia con Sorloth che con lo stesso Towsend. I Red Devils sono poco ispirati in fase offensiva e dopo un tiro telefonato di Lukaku alla mezz'ora è Lingard a provarci al 38' con una soluzione da fuori, che però termina di molto a lato dalla porta difesa da Hennessey facendo calare il sipario sulla prima frazione.

VAN AANHOLT RADDOPPIA, LO UNITED RIMONTA 

Nella ripresa Mourinho prova a mischiare le carte dopo un primo tempo insufficiente, con Rashford che sostituisce uno spento McTominay incrementando il potenziale offensivo. Scelta che non paga, perché alla prima azione utile il Palace raddoppia: la difesa United viene sorpresa da un calcio di punizione battuto in maniera repentina dagli Eagles Schlupp ne approfitta servendo van Aanholt che si ritrova indisturbato in area di rigore e tu per tu con De Gea calcia una sassata di sinistro sorprendendo lo spagnolo sul proprio palo di competenza. Il gol del 2-0 sveglia finalmente lo United, che dopo la seconda sberla inizia a macinare gioco, con Pogba che al 52' costringe Hennessey a volare per respingere il suo tiro a giro in corner. Ed è propio sugli sviluppi del calcio d'angolo che arriva la rete che accorcia le distanze: il pallone respinto dalla difesa arriva tra i piedi di Valencia, che con un preciso cross a giro pesca Smalling che sul filo del fuorigioco incorna di testa lasciando di sasso Hennessey sul secondo palo.

2-1 e Red Devils che si fiondano all'attacco alla ricerca del gol del pari. Shaw e Mata sostituiscono gli esterni Valencia e Young, mentre al 72' Benteke salva miracolosamente sulla linea il tiro a botta sicura di Matic. E' però il preludio al gol del pari, che arriva meritatamente al quarto d'ora dalla fine con Lukaku: al termine di un'azione insistita il tiro deviato di Sanchez si stampa sulla traversa, sul rimbalzo il belga fa sua la sfera e dopo una serie di finte calcia rasoterra trovando la deviazione giusta che mette il pallone alle spalle del portiere del Crystal. Passa appena un minuto e dall'altra parte De Gea compie un vero e proprio miracolo sul colpo di testa dell'ex Liverpool Benteke respingendo con la manona. Negli ultimi minuti di gioco le due squadre si concedono delle praterie a vicenda e a sfruttarle è il Manchester United che completa clamorosamente la rimonta nei minuti di recupero: il neo entrato Mata mette in mezzo un pallone che viene respinto dalla difesa, dai 25 metri Matic lo raccoglie calciando al volo di prima intenzione. La sua parabola perfetta col mancino finisce per rivelarsi imparabile per Hennessey, con Mourinho che può esultare per una grandissima vittoria che permette di rispondere e scavalcare il Liverpool in seconda posizione (tutti i risultati di Premier).

Mou: "Voglio il trofeo di allenatore più educato" (VIDEO)



News correlate

Torna su