Il Manchester City spreca la grande chance all'86': il Liverpool ringrazia e guadagna un punto

Finisce senza reti il big match di Anfield Road tra Liverpool e Manchester City, con i Citizens che possono recriminare per il rigore sbagliato da Mahrez

Dopo le vittorie di Arsenal sul Fulham e del Chelsea di Sarri sul Southampton (cronaca e marcatori), l'ottava giornata di Premier League si chiudeva col super big match di Anfield Road tra le due capoliste Liverpool e Manchester City appaiate a quota 19 (Blues momentaneamente in testa con 20 punti). Ed è finita senza reti, ma col City che ha sbagliato un rigore all'86' con Mahrez, sprecando la grande chance di andare in vetta solitaria.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, il Liverpool di Klopp schiera il classico 4-3-3. Alisson in porta, Gomez, Lovren, Van Dijk e Robertson in difesa, Wijnaldum, Milner ed Henderson a centrocampo, con Mané, Salah e Firmino in attacco. Pep Guardiola risponde col 4-1-4-1. In porta Ederson, davanti al brasiliano difesa a quattro con Walker, Laporte, Stones e Mendy. Fernandinho mediano, con Mahrez, David Silva, Bernardo Silva e Sterling dietro al Kun Aguero.

PRIMO TEMPO BLOCCATO, UNICA OCCASIONE PER SALAH

Il primo tempo non diverte come ci si aspetterebbe. Tanto attendismo e molta tattica riversata sul terreno di gioco di Anfield, anche se le premesse sembrano tutt'altre visto che il Liverpool sfiora il gol al 4' con Salah: il numero 11 aggancia in area di rigore e prova la conclusione, palla di poco a lato. Lo schieramento del City è molto mobile, in fase di non possesso è un 4-4-2 con Sterling ad affincare Aguero. Ma di occasioni non ce ne sono, unica nota da sottolineare il problema fisico di Milner che al 29' costringe Klopp a mandare in campo Keita. Partita  chiusa da entrambe le parti e 0-0 inevitabile all'intervallo.

SECONDO TEMPO, MAHREZ SPRECA UN RIGORE ALL'86'

Il secondo tempo si apre senza sostituzioni e il copione del match non cambia. Troppo importante la posta in palio, una sconfitta manderebbe una delle due a meno tre punti dai rivali. E in un campionato così equilibrato tra le big, gli scontri diretti faranno alla fine la differenza. Insomma si arriva al 60' e di occasioni resta da citare solo quella iniziale di Salah. Qualcosa inizia a muoversi poco dopo, col Manchester City che s'iscrive alla voce occasione create. E lo fa con Mahrez al 61', l'ex Leicester si libera molto bene in area di rigore e calcia, il suo diagonale fa venire un brivido ad Alisson e termina sul fondo. Arrivano le prime mosse di Klopp e Guardiola nella ripresa: al 65' il catalano manda in campo Gabriel Jesus per Aguero, il tedesco inserisce Sturridge per Firmino al 72'. Il più pericoloso nel City continua ad essere Mahrez, con l'algerino che al 76' costringe Alisson alla grande parata per evitare di andare sotto. Guardiola manda in campo anche Sané per Sterling, cercando la giocata decisiva nel finale. E la grande chance arriva, proprio col tedesco che all'85' entra in area e viene atterrato da Van Djik, per Atkinson nessun dubbio nell'assegnare il rigore al City. Sul dischetto si presenta Mahrez ma il suo violento sinistro è troppo alto, graziando il Liverpool.

INFO PREMIER LEAGUE 2018-2019

CLASSIFICA PREMIER LEAGUE - RISULTATI PREMIER LEAGUE - CALENDARIO PREMIER LEAGUE

CLASSIFICA MARCATORI AGGIORNATA



News correlate

Torna su