William Hill IT Italiano

Inter, Spalletti rischia contro il Bologna o sarà intoccabile?

Il tecnico nerazzurro potrebbe rischiare in caso di risultato negativo contro i rossoblu

Inter, Spalletti rischia contro il Bologna o sarà intoccabile?


Domenica prossima l’Inter sarà chiamata alla delicata sfida contro il Bologna, con le due squadre che si affronteranno alle ore 15 allo stadio Meazza. Tifosi che cominciano a non nascondere il proprio malumore per i risultati conseguiti nelle ultime partite. La squadra guidata da Luciano Spalletti, infatti, ormai non sa più vincere tanto che il successo manca da più di due mesi, quando i nerazzurri, il 2 dicembre scorso, batterono il Chievo Verona per 5-0, con Ivan Perisic mattatore di giornata con una tripletta. Perisic che è uno dei giocatori che ha fatto mancare il proprio contributo dopo quella partita, con un calo di rendimento mostruoso. E sabato scorso è arrivato l'ennesimo stop con l'1-1 contro il Crotone.

In questi due mesi sono arrivate due sconfitte, contro Sassuolo e Udinese, e ben sei pareggi, contro Juventus, Lazio, Fiorentina, Roma, Spal e Crotone, di cui cinque consecutivi, che hanno portato la squadra dal primo posto, in cui si trovava dopo la vittoria sulla squadra di Maran, all’attuale quarto posto, a 45 punti, a più uno sulla Roma quinta e a meno uno dalla Lazio terza in classifica ma impegnata questa sera nel posticipo della ventitreesima giornata di campionato contro il Genoa. E proprio questi risultati negativi hanno fatto sorgere qualche dubbio anche sul tecnico Spalletti, che sembra non avere più in mano lo spogliatoio. Rispetto all’inizio, infatti, non traspare più quella sinergia con la squadra che, invece, prima era palese. Nel match contro il Crotone è arrivata anche la reazione insofferente del centrocampista croato, Marcelo Brozovic, alla sostituzione e quel “Almeno ha reagito” dell’ex allenatore della Roma è emblematico del periodo che sta attraversando l’Inter.

La mossa di Spalletti

Il tecnico nerazzurro, con un risultato negativo contro il Bologna domenica prossima, quindi, potrebbe essere messo seriamente in discussione, nonostante non sia il colpevole principale di questo crollo improvviso. Spalletti, però, vuole cercare di dare un segnale e in vista del match contro i rossoblu sta pensando di stravolgere la formazione e cambiare il modulo, con esclusioni che sarebbero molto importanti. A rischiare di restare fuori, infatti, su tutti sono il centrocampista spagnolo ex Fiorentina, Borja Valero, e l’esterno della nazionale italiana, Antonio Candreva, che sono i due giocatori che hanno mostrato una condizione fisica a dir poco precaria. Tra questi c’è anche Ivan Perisic che, però, il tecnico nerazzurro sta pensando di schierare in attacco al fianco di Mauro Icardi, con il fantasista brasiliano, Rafinha Alcantara, schierato dietro le punte. C’è incertezza se schierare la difesa a tre o a quattro, con il possibile esordio di Lisandro Lopez e l’eventuale avanzamento sulla mediana di Skriniar qualora si decida di giocare con il 4-3-1-2, con Vecino e Gagliardini ai suoi lati. Con la difesa a tre, invece, spazio al trio composto dallo slovacco, Miranda e uno tra D’Ambrosio e Lisandro Lopez.

Certo è che Spalletti non starà con le mani in mano e cercherà la soluzione ad una situazione davvero critica e che sembra essere la replica esatta di quanto successe lo scorso anno, quando l’Inter crollò e cominciò ad inanellare una serie di risultati negativi, fino ad arrivare all’esonero di Stefano Pioli e al piazzamento al settimo posto, fuori da ogni competizione europea.




News correlate

Torna su