Milan, Gattuso potrebbe essere riconfermato per la prossima stagione

Con la sua personalità e il suo lavoro Ringho ha già conquistato la fiducia della dirigenza: la riconferma sulla panchina rossonera è possibile

L'esonero a fine novembre di Vincenzo Montella e il conseguente approdo di Gennaro Gattuso alla guida tecnica del Milan era stato visto da tutti come una scelta sbagliata, che in un primo momento ha inevitabilmente fatto scaturire un senso di scetticismo tra i tifosi milanisti e non. Il passaggio da tecnico della Primavera ad allenatore della prima squadra, si sa, non è mai facile. Specie per uno che fino a quel momento non aveva lasciato il segno nelle sue prime avventure da allenatore con Palermo, OFI Creta e Pisa: piazze in cui Rino ha trovato diverse difficoltà, sia in campo che fuori (anche e soprattutto per vicende societarie), non riuscendo a dimostrare il suo vero valore nelle sue nuove vesti da condottiero dopo anni e anni di successi in mezzo al campo.

MILAN, POSSIBILE RICONFERMA PER GATTUSO

Dopo appena due mesi alla guida del Diavolo i detrattori di Gattuso si saranno forse ricreduti. Grazie alla sua voglia di fare e di mettersi in gioco, al suo carattere forte e alla grinta che lo ha sempre contraddistinto, sia come giocatore che (poi) come allenatore, Rino è riuscito a trasformare in poco tempo una squadra che aveva perso mordente, sfiduciata dopo una deludente e inaspettata prima parte di stagione, con la fantasmagorica campagna acquisti estiva che aveva in qualche modo mascherato il reale valore di una squadra dimostratasi assai fragile e ancora disassemblata, visto il cambiamento di gran parte degli interpreti rispetto alla passata stagione. Molti colpi di mercato hanno deluso le aspettative, ma il nuovo tecnico rossonero è stato in grado di valorizzare e far uscire allo scoperto il vero talento di svariati elementi, amalgamandolo e rendendolo tutt'uno con quello del gruppo. Risultato una repentina risalita in classifica e un traguardo europeo ancora possibile, con la società che ha ormai piena fiducia e non può dirsi altro che felice dell'operato di Gattuso. Che potrebbe essere confermato come allenatore il prossimo anno.

GATTUSO, MA QUALE TRAGHETTATORE?

Inizialmente il suo ruolo era stato accostato a traghettatore (un po' come quello che andrà a svolgere Luigi Di Biagio in Nazionale maggiore), ma dopo i risultati ottenuti in poco più di 70 giorni l'idea di una riconferma sulla panchina rossonera non è poi una visione così utopistica. A confermarlo le dichiarazioni del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, che ha recentemente espresso elogi nei confronti di Ringhio: "Gattuso? Lavora tantissimo, ha una capacità di entrare nel gruppo da grande allenatore. Gattuso è un grande allenatore, mi auguro possa restare qui 10 anni. Non è ancora il tempo di aver rimpianti, abbiamo perso un po’ di tempo, ma ce n’è ancora tanto per fare strada". Ma quale traghettatore? Allora viene da dire. Malgrado le voci di un possibile approdo – a partire dalla prossima stagione – di Antonio Conte, ormai ai ferri corti con gli inglesi del Chelsea, si facciano sempre più pressanti l'allenatore brutto e con la barba continua a lavorare a testa bassa, nel tentativo di migliorare sempre più una squadra che sta iniziando ad avere una sua identità. Il futuro è incerto, ma una cosa è sicura: i prossimi mesi ci diranno se Gennaro Gattuso sarà stato in grado di guadagnarsi una nuova chance o meno.

LA SERIE A E TANTI ALTRI EVENTI SPORTIVI SONO VISIBILI IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su