La Roma soffre un tempo e poi affonda il Benevento: all’Olimpico finisce 5-2

I padroni di casa passano in svantaggio dopo pochi minuti, poi Fazio rimette le cose in parità. Nel secondo tempo grande protagonista è Cengiz Under

La Roma bissa il successo di domenica scorsa contro il Verona, battendo per 5-2 all’Olimpico il Benevento. I sanniti restano all’ultimo posto in classifica con 7 punti, pur disputando un buon match, la Roma sale al quarto posto a quota 47 scavalcando la Lazio. Tra i giallorossi migliore in campo Cengiz Under autore di una doppietta e di un assist.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, la Roma deve rinunciare a Radja Nainggolan e Lorenzo Pellegrini squalificati, mentre Gonalons è ancora out per infortunio. Dunque Di Francesco costretto a cambiare modulo e passare al 4-2-3-1 con Gerson e Strootman in mediana. In avanti con Dzeko riferimento centrale, spazio per Ünder, Perotti e Stephan El Shaarawy. Per quanto riguarda il Benevento, spazio al consueto modulo 4-3-3 in cui Brignola e D'Alessandro agiranno ai lati dell'unica punta Guilherme nel tridente offensivo. De Zerbi ha convocato anche il neo arrivato Sagna, col francese che parte dalla panchina.

Il match parte subito con un Benevento iper aggressivo e pericoloso già al 2’: Viola taglia il campo con un lancio verso destra che lancia D’Alessandro in campo aperto. Il laterale offensivo si decentra ed effettua un tiro cross che per poco non trova al centro la deviazione vincente di Guilherme. La Roma è distratta e al 7’ il Benevento passa in vantaggio: azione che parte dalla sinistra con Letizia. Scambio al centro tra Brignola e Guilherme, il brasiliano fa una finta e poi con un sinistro sporco e deviato batte Alisson sul palo più lontano. La Roma reagisce in maniera rabbiosa e sfiora due volte il pareggio: prima con Perotti al 12’ chiuso da Puggioni, poi con un colpo di testa di Dzeko che il portiere sannita respinge ottimamente. La pressione dei giallorossi di casa aumenta, sino al pareggio del 26’: punizione calciata da Kolarov sulla sinistra, Fazio stacca di testa e anticipa tutti insaccando alle spalle di Puggioni. La Roma attacca ancora, ma gli errori in fase di costruzione di gioco sono troppi. Nel finale di tempo altra occasione per El Shaarawy ma Puggioni fa buona guardia.

Il secondo tempo vede rientrare in campo gli stessi 22 giocatori di inizio partita. La Roma parte con un altro piglio, anche se sempre imprecisa. Di Francesco al 56’ manda in campo Defrel per El Shaarawy, una mossa che porta subito i suoi frutti. Roma infatti in vantaggio al 59’: Under scappa via sulla destra e salta Costa, cross perfetto col destro per la testa di Dzeko che non sbaglia di testa battendo Puggioni. Altri tre minuti e la Roma vola sul 3-1: Dzeko controlla un pallone e allarga per Perotti sulla sinistra, l'argentino mette a rimorchio per Under che di sinistro fredda Puggioni. Nel finale c’è ancora spazio per goal e spettacolo. Al 72’ la Roma trova anche la rete del poker, ancora Under protagonista con un tiro a giro di sinistro dal limite che s’infila sul palo più lontano. Ma la Roma si distrae subito e al 77’ subisce il 2-4: Lombardi affonda sulla destra e mette al centro, Florenzi non è attento e Brignola da pochi passi batte Alisson. Al 92’ c’è anche spazio per il 5-2 di Defrel, a segno su rigore concesso per un fallo di mano di Djimsiti. Finisce 5-2 all'Olimpico, la Roma sale al quarto posto in classifica.


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su