Ancora polemiche su Fiorentina-Juve, Orlando: "Gli aiuti arbitrali non sono finiti col Var..."

L'episodio del rigore concesso e poi tolto alla Fiorentina con l'ausilio del VAR ha scatenato una marea di polemiche che non accennano a diminuire

Fiorentina-Juventus è andata in scena venerdì scorso, ma le polemiche non sono ancora finite. La vittoria dei bianconeri per 2-0 non è andata giù alla squadra viola, né tantomeno alla tifoseria, per quanto accaduto in campo. Il tutto con riferimento all'episodio del 18' del primo tempo quando il VAR è diventato protagonista. L'arbitro Guida assegna un calcio di rigore alla Fiorentina per un fallo di mano di Chiellini sul cross di Benassi, ma poi, dopo almeno 3 minuti di attesa, Fabbri al Var "annulla" la decisione di Guida ravvedendo una posizione di fuorigioco di Benassi dopo un contrasto tra Simeone e Alex Sandro.

Già subito dopo il match il tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, aveva protestato con forza sull'episodio ai microfoni di Mediaset Premium"Ci hanno messo una vita a decidere se è rigore o meno e poi hanno pure sbagliato. Il fallo di mano c'era e lo hanno confermato, però hanno visto un fuorigioco che non c'è. Alex Sandro tocca il pallone e serve Benassi, oltretutto fa due tocchi e quindi non è involontario. Il regolamento parla chiaro: è rigore e non fuorigioco. L'episodio poteva girare la partita a nostro vantaggio e invece l'ha girata per loro. E poi perché Guida non è andato a rivedere la situazione lui stesso? Gliel'ho detto, ma non è servito a niente. Ha fatto passare quasi 4 minuti senza fare niente".

L'ex Fiorentina Massimo Orlando non le manda a dire, ricordando un vecchio episodio

Ma le polemiche non accennano a placarsi, anzi. in tanti si sono espressi sull'accaduto, anche ex giocatori della Fiorentina che ha espresso duramente il suo parere a riguardo. Per Massimo Orlando infatti, la sudditanza psicologica nei confronti dei grandi club è sempre esistita e l'entrata in scena del Var non sembra aver cambiato tale 'status': "Io non ce l’ho con la squadra bianconera non ce l’ho mai avuta - le sue parole riportate da fiorentinanews.com -, ma penso che la sudditanza psicologica ci sia e il VAR non sembra aver cambiato questa situazione. Nessuno mi toglierà mai dalla testa che la sudditanza non esista: le grandi squadre hanno sempre avuto degli aiuti“.

Ma Orlando ha ricordato anche un episodio particolare che riguarda la sua carriera, quando vestiva la maglia della Fiorentina e incappò in un'espulsione proprio in una sfida contro la Juventus: "Io ho avuto grossi problemi quando sono passato alla Fiorentina. La prima partita la feci proprio a Torino contro la Juventus e fui espulso a causa di due cartellini gialli assurdi. Il giorno dopo, ero giovane ed impulsivo, mi lasciai andai e dissi che rubavano, poi vi furono grandi polemiche." Insomma a tre giorni di distanza da Fiorentina-Juventus le discussioni e le diatribe continuano a impazzare.


LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su