Chi è Karamoh? Conosciamo meglio il nuovo talento dell’Inter

Il giovane attaccante francese ha messo a segno il gol della vittoria nella sfida contro il Bologna, facendosi apprezzare dal pubblico nerazzurro

Chi è Karamoh? Conosciamo meglio il nuovo talento dell’Inter

Dopo oltre due mesi dall’ultima vittoria, l’Inter di Luciano Spalletti è tornata al successo, battendo 2-1 il Bologna e si è portata al terzo posto in solitaria, superando la Lazio. Il grande protagonista della giornata nerazzurra è stato Yann Karamoh, autore del bellissimo gol che ha regalato la vittoria alla squadra nerazzurra: oltre ad aver realizzato la rete che è valsa i tre punti, il giovane Yann si è reso protagonista di un’ottima partita, condita da molte giocate di qualità e personalità che hanno subito fatto innamorare i tifosi della Beneamata.

Arrivato all’Inter dal Caen nel corso della passata sessione estiva di calciomercato, in prestito biennale, con obbligo di riscatto fissato a 5,5 milioni, l’attaccante francese non aveva trovato molto spazio in questa prima parte di stagione. Prima di ieri infatti, Spalletti lo aveva messo in campo solo altre 4 volte in campionato ed una in Coppa Italia (l’unica dal 1’ minuto, contro il Pordenone). Le deludenti prestazioni di Candreva però – in netto calo da diverse settimane – hanno convinto Spalletti a lanciare il giovane calciatore nativo di Abidjan, in Costa d’Avorio, dal 1’ minuto, contando sulla personalità e sulla sfrontatezza del classe 1998.

Dal Racing Club de France al Caen, per poi compiere il grande salto all’Inter

Karamoh dunque è nato in Costa d’Avorio, ma quando aveva solo due anni, la sua famiglia si è trasferita in Francia ed è proprio lì che ha mosso i primi passi da calciatore, giocando nel Racing Club de France. Poi si è trasferito al Caen e con la squadra francese ha percorso l’intera trafila delle giovanili, salvo poi arrivare a giocare in prima squadra nel corso della passata stagione. Con la maglia del Caen ha collezionato 35 presenze, impreziosite da 5 gol e 4 assist, conquistandosi anche un posto nelle giovanili della Francia, giocando in tutte le categorie dagli Under 16 all’Under 21. Ora a Karamoh manca solamente il debutto nella Nazionale maggiore, ma vista la giovane età di Yann e l’agguerrita concorrenza che sarà chiamato ad affrontare, l’appuntamento con Pogba e compagni potrebbe ancora tardare ad arrivare.

Come dimostrato nelle poche uscite stagionali con l’Inter, Karamoh è un esterno d’attacco, dotato di grande velocità e tecnica. E’ un destro naturale, ma – come dimostrato nell’occasione del gol messo a segno contro il Bologna – può calciare con precisione e forza anche con il piede “debole”. Al momento deve ancora crescere molto sul piano della continuità mentale nel corso dei 90’: Karamoh infatti tende a prendersi delle pause troppo lunghe nell’arco della partita, salvo poi mostrare quelle fiammate che ieri hanno fatto impazzire la retroguardia rossoblù. Nel corso del post-partita di Inter-Bologna Spalletti ha provato a proteggere il ragazzo, non caricandolo di eccessive pressioni e lo stesso Yann ha ammesso come quello messo a segno ieri sera sia stato un gol speciale: “Di certo il gol contro il Bologna è stato il più importante della mia vita, infatti non so se riuscirò a dormire stanotte. Non potevo chiedere di meglio in una giornata così, soprattutto perché sono riuscito a segnare in un momento delicato della partita”.



RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su