William Hill IT Italiano

Inter, brutte notizie per Spalletti: Icardi rischia di saltare il Genoa

Arrivano brutte notizie per il tecnico nerazzurro in vista del match di sabato sera contro i grifoni, che si giocherà allo stadio Ferraris di Genova, alle ore 20:45

Inter, brutte notizie per Spalletti: Icardi rischia di saltare il Genoa

L’Inter sabato contro il Genoa vuole dare continuità alla vittoria ottenuta sul Bologna domenica scorsa. Un successo che mancava da più di due mesi (l’ultima vittoria il 2 dicembre contro il Chievo Verona per 5-0) e che ha permesso ai nerazzurri di raggiungere il terzo posto, salendo a 48 punti, a più uno sulla Roma e con due lunghezze di vantaggio sulla Lazio che, invece, ha perso sabato scorso contro il Napoli, inanellando la terza sconfitta consecutiva dopo quelle subite contro Milan e Genoa.

Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha fatto svolgere doppi allenamenti per tutta la settimana ma quest’oggi ha premiato i suoi calciatori per l’impegno mostrato durante tutte le sedute, annullando la seduta che era prevista per oggi pomeriggio. Dalla seduta mattutina, però, non arrivano buone notizie viste che si è allenato ancora a parte il centravanti argentino, Mauro Icardi, che ha saltato già le partite contro Crotone e Bolgona a causa di un elongazione dell’adduttore. Il giocatore sembrava dovesse rientrare già contro la squadra di Donadoni ma alla fine Spalletti ha preferito non rischiare, lasciandolo a casa. Il capitano, però, a quanto pare non ha ancora recuperato dall’infortunio muscolare anche se si ffarà del tutto per portarlo almeno in panchina sabato sera. Potrebbe non essere a disposizione, infatti, neanche l’esterno croato, Ivan Perisic, che contro il Bologna si è procurato una distorsione alla spalla sinistra e anche lui si è allenato a parte quest’oggi. In ogni caso al loro posto si tengono pronti l’attaccante italo brasiliano, Martins Eder, che non ha fatto rimpiangere Icardi con i due gol messi a segno nelle due partite giocate contro Crotone e Bologna, e Antonio Candreva, che tornerebbe titolare dopo il turno di riposo concesso domenica scorsa. Dal primo minuto, però, potrebbe esserci ancora spazio per Yann Karamoh, autore non solo del gol vittoria contro la squadra di Donadoni, ma anche di una prestazione al di sopra delle righe, che ha regalato entusiasmo ad una tifoseria che era sfiduciata dopo i due mesi senza vittoria, in cui l’Inter ha raccolto due sconfitte e ben sei pareggi.

Le voci sul rinnovo                                    

Tornando ad Icardi, le voci sul suo conto non si fermano solo all’eventuale ritorno in campo di sabato. Il centravanti argentino, infatti, continua ad essere al centro delle voci di mercato, con il rinnovo di contratto con l’Inter che tiene banco. Il direttore sportivo, Piero Ausilio, e la moglie e agente del calciatore, Wanda Nara, si sono già incontrati per discuterne e i nerazzurri hanno avanzato un rinnovo quinquennale a 6,5 milioni di euro rispetto ai precedenti 4,7 milioni di euro, con l’eliminazione della clausola rescissoria.

Al momento, però, non sembra esserci l’intenzione di rimuovere del tutto la clausola da parte dell’entourage di Maurito, che ha avanzato una controproposta: rinnovo a 7 milioni di euro con clausola rescissoria fissata tra i 150 e i 200 milioni di euro. C’è, invece, l’accordo sui diritti di immagine, che resteranno divisi al cinquanta per cento tra le parti. Per eliminare definitivamente la clausola il giocatore avrebbe chiesto un ingaggio da 8 milioni di euro all'anno più bonus.



News correlate

Torna su