La Roma torna a vincere all’Olimpico: 3-0 e Torino ko

La Roma dà continuità al successo ottenuto a Napoli sabato scorso, battendo il Torino e preparandosi al meglio per l’impegno di Champions League

La 28a giornata di Serie A si apre con la vittoria per 3-0 della Roma contro il Torino allo stadio Olimpico. I giallorossi bissano il successo di sabato scorso sul campo del Napoli, salendo a quota 56 in classifica. A decidere la contesa le reti di Manolas, De Rossi e Pellegrini nella ripresa. Per la squadra capitolina il modo migliore per preparare al meglio la sfida di martedì prossimo in Champions League contro lo Shakhtar Donetsk.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Di Francesco deve fare a meno degli squalificati Dzeko e Fazio. A destra c'è sempre Florenzi, con Manolas e Juan Jesus in mezzo, Kolarov a sinistra. A centrocampo i dubbi maggiori, con De Rossi, Strootmaan, e Nainggolan che alla fine hanno preso le maglie da titolari. In avanti Schick è sicuro di giocare, così come Under, mentre El Shaarawy è preferito a Perotti. Mazzarri deve fare i conti con diverse assenze. Fuori Burdisso squalificato, al suo posto Moretti, ma anche Lyanco, Molinaro e Bonifazi infortunati. In più out all'ultim'ora anche Obi e Ljajic. Mazzarri ha anche il dubbio Niang: l'ex Milan si è operato al naso ed è comunque pronto a scendere in campo con la maschera protettiva, ma dall'inizio c'è Berenguer con Falque e Belotti nel tridente. A centrocampo rientrano sia Rincon che Baselli. Prima del match minuto di raccoglimento per commemorare la scomparsa di Davide Astori e grande commozione all’Olimpico, sia sugli spalti che tra i giocatori in campo stretti in un unico abbraccio.

Primo tempo, Alisson salva due volte la Roma

Il primo tempo inizia con una Roma che sembra vogliosa di fare la partita. Ma ben presto il Torino inizia a pungere i giallorossi in contropiede, con ripartenze veloci e condotte specialmente a destra con l’ex di turno Iago Falque. Dopo tanto gioco a metà campo e una Roma non brillante (Schick anche beccato dal pubblico per qualche indecisione di troppo nel controllo dei palloni), il Torino si fa minaccioso al 31’ lancio lungo per Iago Falque che corre sulla destra, vince un rimpallo su Kolarov e palla che finisce a Belotti, la sua girata di destro è murata da Juan Jesus all'altezza dell'area piccola. Ma è al 34’ che Alisson deve compiere un mezzo miracolo per salvare il risultato: azione al limite di Rincon contrastato da Strootman, Berenguer verticalizza per Iago Falque. Lo spagnolo controlla e piazza un sinistro nell'angolino più lontano che Alisson riesce miracolosamente a deviare in corner. La Roma prova a scuotersi, ma è ancora il Torino al 43’ a sfiorare il vantaggio: pallone perso da De Rossi che favorisce la ripartenza di Acquah servito da Baselli. La sua conclusione dal limite dell'area trova un'ottima risposta di Alisson. Primo tempo che finisce sullo 0-0.

Secondo tempo, sblocca Manolas e chiude De Rossi

Il secondo tempo si apre con una Roma più reattiva e molto più sul pezzo. I giallorossi partono dunque forte, con Di Francesco che opera anche un cambio tattico: passaggio al 4-2-3-1 con Nainggolan avanzato e messo alle spalle di Schick. Una mossa che mette più nel vivo del gioco il belga. La Roma attacca e al 56’ passa in vantaggio: sugli sviluppi di un corner, la palla arriva sulla destra dove Florenzi pennella un cross perfetto raccolto sul secondo palo da Manolas che, indisturbato, di testa batte Sirigu. Il Torino accusa il colpo e la Roma sfiora almeno due volte il raddoppio prima con Kolarov e poi con Florenzi.

Mazzarri inserisce Niang per Iago Falque, non cambiando molto tatticamente. Ma è la Roma al 73’ a trovare il meritato 2-0: punizione calciata da Florenzi e alzata da Niang, colpo di testa di Nainggolan che serve De Rossi. Bravissimo il capitano giallorosso a coordinarsi e al volo di destro in scivolata battere Sirigu. Posizione regolare, con Ansaldi attardatosi nel salire. Nel finale c’è tempo anche per il 3-0 di Lorenzo Pellegrini: contropiede al 93’ dei giallorossi, con Nainggolan che serve l’ex Sassuolo, sinistro piazzato e Sirigu battuto. Il match finisce qui, la Roma porta a casa tre punti preziosissimi.

LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO

Di Francesco: "Testa al Toro poi lo Shakhtar" (video)



News correlate

Torna su