Il derby col Chievo dice Hellas: Caracciolo rilancia la squadra di Pecchia

Il Verona di Fabio Pecchia sale in classifica a quota 22, scavalcando momentaneamente il Crotone e portandosi a meno uno dalla Spal

Il derby di Verona numero 10 della storia in Serie A se lo porta a casa il Verona di Fabio Pecchia, vincendo per 1-0 contro il Chievo grazie alla rete di Antonio Caracciolo al minuto 52. Con questo successo l'Hellas sale in classifica a quota 22, scavalcando il Crotone e portandosi a meno uno dalla Spal.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni, Pecchia deve rinunciare all'ultimo a Kean per un problema muscolare. L'Hellas si schiera col 4-4-2 con la sorpresa Felicioli a centrocampo sull'out di sinistra e Verde dall'altra parte. In avanti la coppia d'attacco è formata da Matos e Petkovic. Il Chievo di Maran opta per il modulo 4-3-1-2 con Castro, Radovanovic ed Hetemaj a centrocampo, mentre Birsa dietro le punte Meggiorini e Inglese. Prima di iniziare altro toccante momento nel minuto di raccoglimento in memoria di Davide Astori, così come successo già venerdì sera prima di Roma-Torino.

Primo tempo molto equilibrato al Bentegodi

Il primo tempo parte con un Verona molto propositivo e subito pericoloso con un sinistro di Buchel dalla distanza che costringe Sorrentino alla deviazione in corner. La prima metà del tempo è controllata dal Verona, anche se di altri pericoli creati non ne vengono creati. Dal 25' in poi è il Chievo a prendere in mano il gioco, sfiorando la rete al 37': azione d'angolo con Bani che stacca bene e colpisce di testa, per poco Inglese non trova la deviazione vincente sotto porta. Hellas un po' in debito d'ossigeno e di nuovo a rischio al 40': Castro scatta sul filo del fuorigioco, ma il suo tocco d'esterno destro trova pronto Nicolas a sbarrargli la strada in uscita. Primo tempo che si chiude a reti inviolate.



Secondo tempo, Hellas in vantaggio con Caracciolo

La ripresa si apre con un cambio nel Chievo, dentro Giaccherini per Meggiorini e passaggio al 4-3-2-1. Ma è il Verona alla prima occasione a passare in vantaggio al 52': Verde, dopo uno scambio corto da corner, mette un pallone in area di rigore, gran girata di Caracciolo che beffa Sorrentino sul palo lontano. Al 62' Maran corre ai ripari, inserendo Pellissier per Hetemaj e tornando al modulo con due punte, arretrando Giaccherini a centrocampo. Il match diventa molto teso e con tanti interventi fallosi, così Damato è costretto più di una volta ad estrarre il cartellino giallo. Il Chievo si "butta" in avanti alla ricerca del pareggio, col Verona invece tutto chiuso all'indietro a protezione del preziosissimo vantaggio. Maran manda in campo anche Stępiński per Birsa, giocando con tre punte. L'ultimo assalto vede anche Sorrentino andare in avanti, ma non c'è più tempo. L'Hellas fa festa, il Chievo viene risucchiato in zona retrocessione.

LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO

VIDEO GOL E HIGHLIGHTS SERIE A



News correlate

Torna su